colletta

Domani colletta alimentare della Croce Rossa per i bisognosi di Rivoli

RIVOLI 21 OTT – Una colletta alimentare al supermercato Conad a Cascine Vica (Rivoli) per le famiglie bisognose rivolesi. La organizza per domani, sabato 22 ottobre, la Croce Rossa di Rivoli che oltre alle emergenze sanitarie, si occupa di assistere numerose famiglie rivolesi in grande difficoltà econimica. Donando alcuni prodotti acquistati al supermercato, ogni cittadino potrà contribuire a sostenere i propri concittadini più sfortunati. Tutti i prodotti raccolti saranno consegnati esclusivamente alle famiglie locali.

Redazione

polizia

Quartiere Aurora, va al supermercato col trolley pieno di hashish: arrestato trafficante

TORINO 16 GIU – Sono costate davvero care le cure nei confronti del proprio gatto ad un marocchino di 39 anni: ha deciso infatti di andare a comprare le crocchette nel supermercato vicino a casa con un trolley pieno di  hashish (2 kg) che avrebbe smerciato di lì a poco. A incastrare il trafficante, nel quartiere Aurora, è stata una lite sui buoni sconto con la cassiera dell’esercizio, che ha chiamato la Polizia. Gli agenti hanno scoperto il contenuto del trolley e, poco dopo averlo arrestato, salendo a casa dell’uomo, hanno trovato altri due chili di hashish.

Redazione

supermark

Prova a passare le casse con 300 euro di spesa, 40 enne denunciata a Torino

TORINO 15 DIC – Ha provato a passare le barriere delle casse di un supermercato dopo aver riempito una borsa con prodotti per un valore superiore ai 300 euro. Per questa ragione una donna italiana di 40 anni è stata denunciata dagli agenti della Squadra Volante di Torino. Il furto è stato sventato perché il personale del supermercato è riuscito a fermare la donna e consegnarla agli agenti giunti sul posto. Oltre che per il furto, la donna è stata denunciata anche per falsa attestazione sull’identità personale, inosservanza di un provvedimento dell’autorità per un fatto pregresso: la quarantenne era stata denunciata in passato per un altro furto.

 

Redazione


logo c

poliz

Si getta nel cassonetto dopo la rapina, ma la Polizia non ci casca: in manette marocchino in Barriera di Milano

TORINO 2 DIC – Ha provato a nascondersi in un cassonetto dei rifiuti dopo aver rubato una grossa cesoia in un supermercato nel quartiere Barriera di Milano, ma la Polizia lo ha scoperto e arrestato. In manette è finito un marocchino di 22 anni, che ora dovrà rispondere di rapina: dopo il furto ha infatti spintonato a terra un addetto dell’esercizio commerciale.

Redazione

cc

Preso il ”ladro del supermercato” a Nichelino (TO), un cubano di 26 anni

NICHELINO (TO) 11 MAG – Un cubano di 26 anni è stato arrestato dai Carabinieri con l’accusa di aver rubato la borsa dall’auto di una donna intenta a caricare la spesa nel parcheggio di un supermercato a Nichelino (TO). I militari tenevano da qualche tempo sotto controllo l’area per la segnalazione di numerosi furti, tutti messi a segno con la stessa tecnica. Si sospetta  che possa essere un ladro seriale.

Redazione

 

supermark

Troppi batteri nell’hamburger del supermercato, un denunciato a Torino

TORINO 14 MAR – C’erano troppi batteri negli hamburger confezionati e venduti in una macelleria di un supermercato della zona sud di Torino. A scoprirlo scoperto gli ispettori dell’Asl To1, che hanno immediatamente segnalato l’anomalia al pm Raffaele Guariniello. Dalle prime analisi è emerso come la  carica mesofila della carne bovina dei prodotti fosse di 13 mila colonie per grammo, quando il limite è di 1.500; molto sopra la norma anche il valore degli enterobatteri,  80 mila per grammo, contro un limite di cinquemila. Il direttore della macelleria è stato indagato.

Redazione

supermark

Nascondeva i soldi nella biancheria intima, arrestata cassiera infedele a Mondovì (CN)

MONDOVI’ 3 MAR – Annullava gli scontrini per intascare il denaro del supermercato dove lavorava. Per questa ‘cattiva’ abitudine i Carabinieri dei Mondovì hanno arrestato, in flagranza di reato, una cassiera  41 anni, A.E., di Vicoforte Mondovì (CN). Dai controlli effettuati su un trimestre è emerso che l’impiegata infedele riusciva a sottrarre una parte dell’incasso nascondendolo nella sua biancheria intima e annullando gli scontrini, che con scuse non consegnava agli ignari clienti.  Con questo ‘giochetto’ la donna sarebbe riuscita a mettere da parte circa 15 mila euro. La cassiera ha ammesso le sue colpe, scusandole con problemi economici. Il supermercato ha avviato il procedimento per il licenziamento. La donna è attualmente ai domiciliari.

Redazione