sala

Blatte nelle cucine delle Molinette? Scattano i controlli

TORINO 14 GIU –  In seguito ad un esposto che ha segnalato la presenza di nidi di blatte sono scattati i controlli del Servizio Igiene e Alimenti dell’Asl di Torino nelle cucine delle Molinette, il più grande ospedale del Piemonte. “Sono in corso le verifiche interne – si limita a commenta la AllFoods, la ditta che gestisce il servizio mensa dell’ospedale – e l’adozione delle opportune misure correttive”. Il servizio di distribuzione dei pasti a degenti e a dipendenti, aggiunge la ditta, non verrà interrotto.

Redazione

sala

Ricostruzione del pene da un avambraccio, Molinette al top della chirurgia mondiale

TORINO 7 GIU – Un incredibile intervento è stato messo a punto dalla collaborazione tra il reparto di Urologia delle Molinette di Torino e l’Institute of Urology di Londra: la ricostruzione del pene utilizzando una parte dell’avambraccio. L’innovativo intervento sarà presentato in diretta domani e dopodomani durante un simposio internazionale dedicato alle più sofisticate tecniche di ricostruzione. A sottoporsi alla delicata operazione chirurgica un paziente che ha subito l’asportazione dell’organo genitale a causa di un tumore, e un giovane affetto da micropene.  La struttura del nuovo pene viene creata a partire da un lembo di cute e di tessuto sottocutaneo, con relativi nervi e vasi sanguigni, prelevato dall’avambraccio del paziente. La perdita di tessuto dell’avambraccio viene a sua volta colmata apponendo un prelievo di cute dalla coscia del paziente. Con un intervento di poche ore – spiegano i medici delle Molinette – si possono ottenere risultati decisamente soddisfacenti sia in termini estetici, che funzionali.

Redazione

cc auto

Parcheggiatori abusivi fuori dagli ospedali, multati 6 italiani dai CC a Torino

TORINO 12 MAG – Sei parcheggiatori abusivi, tutti di nazionalità italiana, sono stati individuati e multati dai Carabinieri di Torino nella zona degli ospedali Molinette, Cto, Regina Margherita e Sant’Anna. I sei ora dovranno pagare una sanzione complessiva di 717 euro. Il fenomeno dei parcheggiatori abusivi riguarda numerosi punti della città di Torino, anche in orari serali nelle zone della ‘movida’. La maggior parte di chi chiede il ‘pizzo’ per un parcheggio è di orgine straniera.

Redazione


Spazio elettorale a pagamento elezioni Comunali di Torino 2016ricca

huddle crossfit

In Italia record europeo di bambini e adolescenti obesi, l’allarme parte dalle Molinette di Torino

TORINO 13 APR – L’Italia è il Paese europeo col record di bambini e adolescenti in sovrappeso (36%) e obesi (10-15%). Il dato choc sarà al centro dell’incontro di domani a Torino su  ‘Il percorso del paziente obeso. Verso la chirurgia bariatrica in Regione Piemonte’, organizzato dalla Scuola Piemontese di Medicina Generale.
“In Piemonte l’unico Centro in cui vengono praticati interventi di chirurgia bariatrica è quello dell’ospedale Molinette della Città della Salute di Torino – spiega il Direttore del Dipartimento di Chirurgia dell’Azienda stessa ed Ordinario di Chirurgia Generale e Digestiva dell’Università di Torino professor Mario Morino – presso la quale vengono eseguiti circa 300 interventi di chirurgia bariatrica l’anno, principalmente sleeve gastrectomy (70%) e by pass gastrico (25%), mentre il bendaggio gastrico rappresenta solo il 5% dei casi”.

Redazione

carrozzina

Anestesista delle ‘Molinette’ falso invalido, il pm chiede 6 anni di galera per lui ed il complice

TORINO 23 NOV – Mano pesante della giustizia torinese per l’anestesista iraniano delle Molinette falso invalido e per il suo complice: il pm della Procura di Torino Andrea Padalino ha richiesto per entrambi 6 anni e 4 mesi di reclusione. I due  furono ‘beccati’  il 16 febbraio scorso, a seguito della segnalazione del direttore generale dell’azienda ospedaliera Città della Salute di Torino Gian Paolo Zanetta: i filmati dei Carabinieri certificarono che l’anestesista non era paraplegico, ma camminava e spostava pesi col braccio che avrebbe dovuto essere paralizzato. Al di fuori della struttura ospedaliera, l’uomo conduceva infatti una vita normale.  La somma contestata ai due truffatori è di 450mila euro, anche se, dall’inchiesta, emerge che fossero già state istruite pratiche affinché la cifra potesse crescere in futuro.

Redazione


logo c

sala

Tumore al colon, lo screening in Piemonte scopre il 60% dei malati allo stadio iniziale

TORINO 6 NOV – Il programma di screening della Regione Piemonte attivo dal 2004 ha permesso di diagnosticare  1.460 tumori al colon retto, il 60% dei quali  in stadio iniziale, con sopravvivenza variabile tra il 95% e l’85%. I risultati del programma saranno illustrati lunedì alle Molinette, nel corso di un workshop organizzato dal Centro di Riferimento per l’Epidemiologia e la Prevenzione Oncologica in Piemonte della Città della Salute di Torino. La Regione Piemonte ha adottato un protocollo di screening che prevede l’invito a tutta la popolazione ad effetutare una sigmoidoscopia all’età di 58 anni: chi rifiuta questo esame, può optare per l’esecuzione di un test per la ricerca del sangue occulto fecale ogni due anni fino ai 69 anni. “Questo approccio – spiega il dottor Carlo Senore del Cpo – favorisce il raggiungimento in Piemonte di livelli di partecipazione simili tra gli uomini e tra le donne”. Grazie all’asportazione endoscopica delle lesioni che possono dare origine a un tumore, il programma di screening permetterà, di prevenire l’insorgenza di circa 1.500 casi nell’arco di 15 anni dall’avvio del programma.

Redazione


TEMPO-LIBERO-COLMAR

ambulanza

Ictus seconda causa di morte in Piemonte. Il 29 ottobre visite gratis alle Molinette(TO)

TORINO 28 OTT – L’ictus in Piemonte risulta essere la seconda causa di morte: l’incidenza è di 348 casi e la mortalità di 147 per 100.000 abitanti all’anno. Sono tassi più alti rispetto alla media nazionale, in parte spiegabili sia dall’elevata età media dei piemontesi, sia dalla loro scarsa disponibilità alla prevenzione. Ed è proprio sulla prevenzione che punta la Giornata mondiale dell’ictus che domani prevede visite gratuite alle Molinette di Torino. La S.I.S.S. (Società Italiana di Studio dello Stroke, presidente dottor Dario Giobbe) e il Dipartimento di Neuroscienze e Salute Mentale della Città della Salute (diretto dal professor Lorenzo Pinessi), in collaborazione con ALICE (Associazione per la Lotta all’Ictus Cerebrale) organizzano lo screening alle Molinette dalle 9 alle 13 nei locali della Clinica Neurologica. Alle 8,45 l’ evento sarà presentato nell’Aula Magna da Pinessi, Giobbe e Alessandro Balducci,residente di ALICE Torino. Purtroppo il 50% dei soggetti non sa di essere portatore di fattori di rischio importanti per l’ictus, quali l’ipertensione e l’ipercolesterolemia; inoltre, tra quanti ne sono consapevoli solo un 25-30% raggiunge un buon controllo del fattore di rischio.

Redazione


TEMPO-LIBERO-COLMAR

sala

Ad un prof. delle Molinette il massimo riconoscimento per la Sla a livello mondiale

TORINO 16 MAR – Ancora un prestigioso riconoscimento per l’ospedale Molinette di Torino. Il massimo riconoscimento mondiale nel campo della Sla, lo Scheila Award, è stato infatti riconosciuto dalla American Academy of Neurology e l’Amyotrophic Lateral Sclerosis Association al professor Adriano Chiò, direttore del Centro per la Sclerosi Laterale Amiotrofica delle Molinette di Torino. Chiò è stato premiato per le ricerche basate sul Registro Piemontese per la Sla, che ha permesso di identificare vari aspetti della terribile malattia, fra cui i rischi ambientali, la sua progressione e le possibilità  di sopravvivenza.

Redazione

volante cc

Manette al medico iraniano falso invalido a Torino: truffa da oltre 400 mila euro

TORINO 16 FEB – Arrestato dai Nas dei Carabinieri a Torino un vero e proprio ‘re della truffa’: si tratta di un medico anestesista iraniano di 56 anni, in servizio all’ospedale Molinette di Torino. L’uomo, simulando una caduta dalle scale nel settembre 2012 e fingendo di essere rimasto paraplegico e parzialmente cieco, è riuscito ad intascare 350 mila euro da un’assicurazione e 60 mila euro di pensioni. Al suo complice, che lo accompagnava in sedia a rotelle, avrebbe girato 100 mila euro. Ora l’iraniano è nel carcere delle Vallette e il complice è stato denunciato a piede libero.

L’inchiesta sull’iraniano, coordinata dal pm Antonio Rinaudo, è scattata in seguito alla segnalazione del direttore generale dell’azienda ospedaliera Città della Salute di Torino Gian Paolo Zanetta. I filmati dei carabinieri hanno immortalato il finto invalido mentre camminava e spostava pesi col braccio che avrebbe dovuto essere paralizzato. Al di fuori della struttura ospedaliera, l’uomo conduceva infatti una vita normale. L’accusa di cui dovrà rispondere è di truffa ai danni dello Stato. La mente diabolica del medico lo ha portato ad inscenare anche un suicidio : ha ingerito barbiturici ma, essendo un anestesista, in una dose tale che non avrebbe potuto essere letale.

Redazione

sala

Arriva un fegato dalla Bulgaria, si salva 62enne torinese alle Molinette

TORINO  27 GEN – Un 62enne torinese in attesa di trapianto di fegato è stato salvato grazie all’arrivo da Sofia (Bulgaria) dell’organo di un bulgaro di 54 anni, deceduto il 24 gennaio in un incidente stradale. Una vera e propria corsa contro il tempo ha consentito al fegato di arrivare al Centro Trapianti dell’ospedale Molinette di Torino. Qui, il 25 gennaio,  l’ équipe del professor Mauro Salizzoni ha eseguito l’intervento. Il paziente, che era affetto da cirrosi criptogenetica, è ora fuori pericolo.

Redazione