neve

Maltempo, da venerdì prima neve in pianura in Piemonte

TORINO 28 NOV. – Il freddo pungente di questi giorni propizierà nella giornata di venerdì la prima neve in pianura in Piemonte. Non saranno precipitazioni abbondanti, ma la neve al suolo potrebbe causare disagi soprattutto nelle zone collinari e sul cuneese, dove sono previsti gli accumuli più consistenti (fino a 30 cm) . Anche il capoluogo Torino sarà interessato da debole neve, soprattutto nella notte tra venerdì e sabato, aiutando in qualche modo l’abbattimento degli inquinanti nell’aria.

Redazione


 

neve

Dopo la lunga siccità, in arrivo pioggia e neve sul Piemonte

TORINO 3 nov.  La lunga siccità che ha flagellato il Piemonte negli ultimi mesi ha le ore contate: a partire da sabato un’intensa perturbazione atlantica riuscirà ad abbattere il possente anticiclone che da mesi interessa la nostra regione. Nella giornata di domenica la pioggia inizierà a cadere copiosa e la neve farà la sua comparsa sulle Alpi inizialmente a quote basse, intorno ai 900-1000 metri, per poi risalire verso i 1500 metri nei giorni successi. Il maltempo durerà almeno fino a mercoledì e occorrerà monitorare torrenti e corsi d’acqua a rischio, visto che i terreni asciutti da mesi non riusciranno inizialmente ad assorbire le precipitazioni.

 

Redazione

grandine

Piemonte nella morsa del caldo: picco di calore venerdì, temporali solo da lunedì

TORINO 20 GIU –  Anche se solo domani sarà ufficialmente estate, in Piemonte da alcuni giorni si registrano temperature proprie di fine luglio. Colpa dell’alta pressione di origine africana, che ha fatto risalire le temperature anche sulla nostra regione a valori record per il periodo : oggi massime oltre i 36 gradi a Villanova Solaro, nella pianura cuneese, 35 a Sezzadio, nell’Alessandrino, 34.2 nel centro di Torino. L’apice della nuova ondata di caldo è atteso per le giornate di venerdì e sabato, con massime tra i 33 e i 37 gradi in tutte le zone di pianura e bassa collina. Lo zero termico non scenderà mai sotto quota 4.300 metri. Assai scarsa la possibilità di temporali nei prossimi giorni, che saranno comunque sporadici, di breve durata e limitati alle vallate alpine. Da lunedì l’instabilità temporalesca invece aumenterà in modo consistente, dando un po’ di refrigerio a questo anticipo d’estate.

Redazione

neve

Neve dalla notte in Piemonte, ma domenica torna il sole

TORINO 27 GEN – Neve in arrivo sul Piemonte per il transito di una perturbazione proveniente dall’Atlantico. Nella notte e domani ci saranno deboli nevicate in molte zone della regione: al primo mattino, potranno interessare gran parte del Piemonte anche a bassa quota, soprattutto su torinese, cuneese e astigiano, per poi rimanere residue e persistenti tra Alpi Cozie e meridionali e zona appenninica e sulle pianure del cuneese. Un miglioramento è previsto già dalla giornata di domenica, con ampie schiarite e temperature massime in rialzo.

Redazione

 

neve

Neve da venerdì sera sul Piemonte, ma nessuna emergenza

TORINO 25 GEN – La lunga siccità che da fine novembre ha colpito il Piemonte sembra essere giunta alla fine: a partire da venerdì notte sono previste infatti nevicate su tutto il Piemonte, anche in pianura. Le precipitazioni continueranno nella mattinata di sabato, ma la quota neve tenderà a salire. Già nella serata di sabato la perturbazione lascerà la nostra regione. Saranno nevicate normali, in linea col periodo invernale. Dunque nessuna emergenza, a dispetto di alcuni siti che già seminano allarme: soprattutto in questi tempi difficili di tragedie vere, la parola emergenza dovrebbe essere usata con più rispetto e non spesa per qualche click in più.

Redazione

neve

Neve, timida spolverata sul Piemonte tra martedi e mercoledì

TORINO 9 GEN. – Si farà ancora desiderare la neve sul Nord d’Italia e in Piemonte Sulla nostra regione cadrà qualche fiocco, anche in pianura, nella notte tra martedi e mercoledi, ma nulla in confronto a quanto avvenuto nei giorni scorsi al Sud. Anche in montagna, non sono previsti accumuli consistenti: la perturbazione sarà debole e farà cadere solo pochi centimetri di neve, inutili per dare l’attesa svolta in molte località sciistiche, che per ora stanno lavorando grazie alla nevicata di fine novembre e ai cannoni. Le temperature rimarranno molto rigide, con il capoluogo Torino che anche nei prossimi giorni non andrà oltre lo zero.

Redazione

neve

Maltempo in Piemonte, primi disagi per la neve: chiusa la ss 231 a Bra

TORINO 19 DIC – L’annunciata nevicata sul Piemonte sta causando i primi disagi alla viabilità. Mezzi pesanti si sono intraversati per la neve sulla statale 231 a Bra, in provincia di Cuneo, che è stata temporaneamente chiusa al traffico.
Secondo le previsioni di Arpa Piemonte, che ha decretato l’allerta gialla,le nevicate saranno generalmente deboli a nord del Po, moderate sul cuneese e le zone appenniniche con quantitativi tra i 10 e i 20 centimetri. Nel corso del pomeriggio la quota neve è attesa in progressivo rialzo sulle zone a nord del Po, fino a 700-800 metri a fine giornata, con trasformazione delle precipitazioni in pioggia mista a neve e pioggia.
Redazione
volvera

Maltempo , finita l’allerta rossa sul Piemonte: tempo in miglioramento

TORINO 25 NOV. –  E’ finita in Piemonte la fase di allerta rossa maltempo. Alla luce dell’evoluzione della situazione meteorologica, il Centro funzionale di Arpa Piemonte ha disposto l’allerta ARANCIONE per tutto il territorio tranne le valli Toce, Varaita, Maira e Demonte, dove l’allerta è gialla, e la valle Scrivia, dove non c’è allerta. La circolazione depressionaria che ha causato le intense precipitazioni degli ultimi giorni si sta allontanando, ma rimane attivo un minimo secondario che nel pomeriggio odierno determinerà un afflusso di aria più instabile. Sono quindi attese precipitazioni diffuse sul Piemonte settentrionale di intensità debole o moderata (intorno ai 30 mm in 12 ore).  L’esaurimento dei fenomeni avverrà nella notte ad eccezione del Verbano, dove le precipitazioni cesseranno nella mattina di domani.

Nelle prossime ore sono attese la piena del Tanaro a Montecastello e della Bormida ad Alessandria, che transiteranno con valori al di sopra della soglia di pericolo. Lungo l’asta del Po la piena transiterà da Torino fino alla confluenza con il Tanaro. Il colmo di piena è atteso ad Isola Sant’Antonio dalla serata odierna. Numerose le frane che si sono verificate nelle zone montane e collinari, soprattutto nel Pinerolese, provocando danni alla viabilità.Il sistema della Protezione civile regionale continua la sua attività di gestione delle emergenze, con l’apporto di 1.100 volontari e l’utilizzo di numerosi mezzi e materiali.

Si invitano i cittadini a mantenere comportamenti responsabili, in particolare limitando gli spostamenti ed evitando attività e stazionamenti in prossimità dei corsi d’acqua.

http://www.regione.piemonte.it/protezionecivile/ e https://www.arpa.piemonte.it

e a consultare le buone pratiche di comportamento in caso di allerta all’indirizzo

http://www2.regione.piemonte.it/protezionecivile/index.php/allertamento/cosa-fare-in-caso-di-allerta Per gli spostamenti https://map.muoversinpiemonte.it/#traffic

Gli aggiornamenti in tempo reale della situazione sono consultabili su https://twitter.com/PiemonteInforma

Redazione

 

brina

Arriva l’inverno, prime estese gelate sul Piemonte da stasera

TORINO 7 NOV. – Sole e freddo, con le prime gelate in molte zone del Piemonte. E’ questo il quadro che, a partire da questa sera, caratterizzerà il meteo della settimana.  Le temperature subiranno un calo anche di 5-8 gradi , a causa dell’arrivo di correnti più fredde Settentrionali. Soprattutto gli automobilisti dovranno fare molta attenzione alle brinate e gelate mattutine, soprattutto nelle zone più umide fuori dalle città. Anche nel capoluogo Torino, comunque, tra  mercoledì e giovedi è prevista una minima di – 2 gradi. In compenso, almeno fino a fine settimana, prevarrà tempo soleggiato e asciutto, anche se un po’ ventoso.

Redazione

snow

Maltempo e neve per due giorni in Piemonte

TORINO 13 OTT – L’arrivo di una perturbazione atlantica ha determinato  un marcato peggioramento delle condizioni atmosferiche e  a partire dalla tarda serata di oggi fino alla serata di venerdì 14 ottobre sono attese sul Piemonte abbondanti piogge e nevicate a quote molto basse: i fiocchi cadranno a partire dai 1200 m, con valori inferiori fino a 1000 m sul Cuneese.  Particolare attenzione è da riservare ai quantitativi di neve attesi sui valichi alpini più trafficati del settore meridionale delle Alpi.  Al valico del colle di Tenda, a circa 1300 m di quota, saranno possibili accumuli di neve al suolo dai 10 ai 20 cm, con trasformazione in pioggia delle precipitazioni a partire dal tardo pomeriggio di domani giovedì 13 ottobre. Sul Colle della Maddalena, a circa 2000 m, nel corso della giornata di domani sono previsti accumuli intorno ai 40 cm di neve, più altri 10-15 cm nella mattinata di venerdì, per poi mutare in pioggia. Sul valico del Monginevro, quota 1900 m,  sono attesi tra i 30 e i 40 cm di neve domani, con trasformazione in pioggia nelle prime ore di venerdì. L’imbocco del tunnel stradale del Frejus verrà interessato da deboli precipitazioni nevose tra la mattina e il pomeriggio di domani, con un massimo di 10-15 cm di accumulo.

Redazione