neve

Maltempo, da venerdì prima neve in pianura in Piemonte

TORINO 28 NOV. – Il freddo pungente di questi giorni propizierà nella giornata di venerdì la prima neve in pianura in Piemonte. Non saranno precipitazioni abbondanti, ma la neve al suolo potrebbe causare disagi soprattutto nelle zone collinari e sul cuneese, dove sono previsti gli accumuli più consistenti (fino a 30 cm) . Anche il capoluogo Torino sarà interessato da debole neve, soprattutto nella notte tra venerdì e sabato, aiutando in qualche modo l’abbattimento degli inquinanti nell’aria.

Redazione


 

neve

Dopo la lunga siccità, in arrivo pioggia e neve sul Piemonte

TORINO 3 nov.  La lunga siccità che ha flagellato il Piemonte negli ultimi mesi ha le ore contate: a partire da sabato un’intensa perturbazione atlantica riuscirà ad abbattere il possente anticiclone che da mesi interessa la nostra regione. Nella giornata di domenica la pioggia inizierà a cadere copiosa e la neve farà la sua comparsa sulle Alpi inizialmente a quote basse, intorno ai 900-1000 metri, per poi risalire verso i 1500 metri nei giorni successi. Il maltempo durerà almeno fino a mercoledì e occorrerà monitorare torrenti e corsi d’acqua a rischio, visto che i terreni asciutti da mesi non riusciranno inizialmente ad assorbire le precipitazioni.

 

Redazione

snow

Neve anche in pianura mercoledi sul Piemonte

TORINO 06 FEB  – Neve in arrivo sul Piemonte mercoledì mattina: il transito di una perturbazione proveniente dall’Atlantico e il richiamo di aria più fredda da est causeranno, a partire dalle prime ore della mattina, la caduta di neve su molte zone del Piemonte, anche in pianura. Accumuli più consistenti sono previsti sul basso Piemonte, su tutto il Cuneese. Il maltempo durerà fino a venerdì, con la quota neve però in rialzo a partire già dalla giornata di giovedì.

Redazione

 

(Repertorio)

La pioggia congelante flagella l’alessandrino: a26 chiusa e soccorsi difficili

ALESSANDRIA 13 GEN – Come previsto, nella notte la micidiale pioggia congelante ha colpito tutta la  provincia di Alessandria, causando numerosi gli incidenti, fortunatamente senza gravi conseguenze, soprattutto nelle zone di Novi Ligure, Trino Vercellese, sulla tangenziale di Casale Monferrato e a Felizzano. Molte le auto ferme sulla carreggiata, altre finite fuori strada; sulla A26 sono stati temporaneamente chiusi in entrata i caselli di Casale Monferrato Nord e Sud. Nel Casalese, in particolare a Vignale Monferrato, in due differenti servizi l’ambulanza medicalizzata non è riuscita a raggiungere le abitazioni da cui erano partite le chiamate di soccorso. Stop forzato anche per il mezzo proveniente da Asti, che cercava di arrivare a destinazione da un’altra strada. I pompieri, con un fuoristrada, hanno poi trasportato il personale sanitario, ma all’arrivo il medico non ha potuto far altro che constatare il decesso, per cause naturali, di un uomo di 63 anni.

Redazione

neve

Maltempo in Piemonte, primi disagi per la neve: chiusa la ss 231 a Bra

TORINO 19 DIC – L’annunciata nevicata sul Piemonte sta causando i primi disagi alla viabilità. Mezzi pesanti si sono intraversati per la neve sulla statale 231 a Bra, in provincia di Cuneo, che è stata temporaneamente chiusa al traffico.
Secondo le previsioni di Arpa Piemonte, che ha decretato l’allerta gialla,le nevicate saranno generalmente deboli a nord del Po, moderate sul cuneese e le zone appenniniche con quantitativi tra i 10 e i 20 centimetri. Nel corso del pomeriggio la quota neve è attesa in progressivo rialzo sulle zone a nord del Po, fino a 700-800 metri a fine giornata, con trasformazione delle precipitazioni in pioggia mista a neve e pioggia.
Redazione
snow

Da lunedì neve copiosa sul Piemonte, anche in pianura

TORINO 17 DIC. –  Sono confermate le previsioni degli ultimi giorni che prevedono a partire da lunedì mattina un netto peggioramento meteo sul Piemonte. Gli ultimi aggiornamenti configurano meteodue giorni fortemente perturbati su tutta la regione, con precipitazioni via via sempre più intense, per lo più nevose, anche in pianura. Tra Torinese e Cuneese, anche a quote collinari, si potrebbe arrivare ad accumuli oltre i 30 cm tra lunedi e mercoledì. Particolare attenzione dovranno prestare tutti coloro che transiteranno sull’autostrada A6 Torino-Savona, che sarà particolamente interessata dalle nevicate. Stesso avviso naturalmente per tutte le strade di collina e montagna.

Redazione

sestriere3

Maltempo, nevicate eccezionali ad alta quota: oltre 70 cm al Sestriere

TORINO 25 NOV – La disastrosa alluvione che sta colpendo molte zone del Piemonte, sta riempiendo di neve le montagne oltre i 2000 metri.


Eccezionali le immagini scattate al Sestriere, dove sono caduti oltre 70cm di neve fresca, alla vigilia della tradizionale apertura degli impianti prevista per i primi di dicembre. Nelle ultime ore la quota neve si è fortunatamente abbassata fino ai 1.600/1.800 metri di altitudine, evitando così ai fiumi già al collasso di ricevere ulteriore acqua.

Redazione

 

 

volvera

Maltempo , finita l’allerta rossa sul Piemonte: tempo in miglioramento

TORINO 25 NOV. –  E’ finita in Piemonte la fase di allerta rossa maltempo. Alla luce dell’evoluzione della situazione meteorologica, il Centro funzionale di Arpa Piemonte ha disposto l’allerta ARANCIONE per tutto il territorio tranne le valli Toce, Varaita, Maira e Demonte, dove l’allerta è gialla, e la valle Scrivia, dove non c’è allerta. La circolazione depressionaria che ha causato le intense precipitazioni degli ultimi giorni si sta allontanando, ma rimane attivo un minimo secondario che nel pomeriggio odierno determinerà un afflusso di aria più instabile. Sono quindi attese precipitazioni diffuse sul Piemonte settentrionale di intensità debole o moderata (intorno ai 30 mm in 12 ore).  L’esaurimento dei fenomeni avverrà nella notte ad eccezione del Verbano, dove le precipitazioni cesseranno nella mattina di domani.

Nelle prossime ore sono attese la piena del Tanaro a Montecastello e della Bormida ad Alessandria, che transiteranno con valori al di sopra della soglia di pericolo. Lungo l’asta del Po la piena transiterà da Torino fino alla confluenza con il Tanaro. Il colmo di piena è atteso ad Isola Sant’Antonio dalla serata odierna. Numerose le frane che si sono verificate nelle zone montane e collinari, soprattutto nel Pinerolese, provocando danni alla viabilità.Il sistema della Protezione civile regionale continua la sua attività di gestione delle emergenze, con l’apporto di 1.100 volontari e l’utilizzo di numerosi mezzi e materiali.

Si invitano i cittadini a mantenere comportamenti responsabili, in particolare limitando gli spostamenti ed evitando attività e stazionamenti in prossimità dei corsi d’acqua.

http://www.regione.piemonte.it/protezionecivile/ e https://www.arpa.piemonte.it

e a consultare le buone pratiche di comportamento in caso di allerta all’indirizzo

http://www2.regione.piemonte.it/protezionecivile/index.php/allertamento/cosa-fare-in-caso-di-allerta Per gli spostamenti https://map.muoversinpiemonte.it/#traffic

Gli aggiornamenti in tempo reale della situazione sono consultabili su https://twitter.com/PiemonteInforma

Redazione

 

Pellice 2011

Rischio esondazione del Sangone a Moncalieri, salta spettacolo di Baricco

TORINO 24 NOV –  Anche l’hinterland torinese è nella morsa del maltempo eccezionale che sta flagellando molto zone del Piemonte. Per il rischio esondazione del fiume Sangone a Moncalieri (TO) lo spettacolo ‘Smith & Wesson’ di Alessandro Baricco,  in programma questa sera alle Fonderie Limone è stato annullato. Lo ha deciso il sindaco di Moncalieri, Paolo Montagna.

Redazione

tanaro

Maltempo, Piemonte in ginocchio: scuole chiuse, strade e ferrovie interrotte

TORINO 24 NOV. – Non accenna a diminuire la furia della pioggia sul Piemonte, ormai da due giorni sotto precipitazioni incessanti e violente. Le situazioni più critiche , al momento, si registrano nel sud della regione, lungo il fiume Tanaro. Il cuneese ed alessandrino si apprestano a passare una notte col fiato sospeso visto che il Po,  già in piena, non riuscirà del tutto ad accogliere le acque del Bormida e dello stesso Tanaro. Il prefetto di Cuneo, Giovanni Russo, ha invitato la popolazione “a non mettersi in viaggio nella provincia se non per assoluta necessità  e a non sostare nelle zone adiacenti fiumi e corsi d’acqua evitando di rimuovere transenne e/o segnali di interdizione al transito”. Attualmente, informa ancora la prefettura, sono interrotte al transito tutti i principali tratti di viabilità sia provinciale che di competenza statale in tutta l’alta Valle Tanaro e nelle vallate limitrofe. Sospeso, a causa dell’allagamento della stazione di San Giuseppe di Cairo (Savona) il traffico ferroviario fra Acqui Terme e Savona (linea Alessandria-Savona). I treni vengono attestati ad Acqui Terme. La chiusura di strada e ferrovie è in continuo aggiornamento a causa del picco di maltempo previsto proprio in queste ore.  “Al momento   ha dichiarato il capo della Protezione Civile Fabrizio Curcio – non risultano persone coinvolte anche grazie all’azione preventiva dei sindaci che hanno fatto scattare tutta una serie di azioni in seguito alla diramazione dell’allerta rossa per quei territori”.
“La situazione è costantemente monitorata – ha aggiunto – siamo in contatto con le Regioni e le Prefetture. Ora dobbiamo attendere l’evoluzione della perturbazione che proseguirà anche nel pomeriggio, e poi faremo la stima dei danni”.  E poco fa il presidente della Regione Piemonte, Sergio Chiamparino ha confermato: “Faremo la richiesta di stato di calamità, a cominciare dalla valle Tanaro, dove ci sono persone evacuate, negozi, opifici e campi allagati. I danni sono già evidenti, la situazione è assai critica”.

Redazione