prigione

‘Rom’ evade e abbandona la figlia: causò omicidio stradale con un camper

TORINO 19 GIU – Qualche settimana fa, alla guida di un camper senza patente, provocò un incidente mortale. Oggi, la nomade  Laura Sulejmanovic di 22 anni, in carcere per omicidio stradale e omissione di soccorso , è evasa dalla sezione Icam – le case per mamme detenute con attenuata sorveglianza – del carcere di Torino. La donna ha abbandonato nella struttura la figlia di pochi mesi. A renderlo noto l’Osapp, organizzazione sindacale autonoma di polizia penitenziaria.
“Se non la trovano prima, andiamo a prenderla noi stanotte”, hanno dichiarato i parenti di Oreste Giagnotto, l’uomo morto nell’incidente stradale provocato dalla zingara, che hanno saputo dell’evasione mentre partecipavano ad una manifestazione contro i campi nomadi.

Redazione