cinofili

Cani antidroga protagonisti nel blitz notturno a San Salvario

TORINO 20 MAG – Cani antidroga protagonisti la scorsa notte nel blitz delle Forze dell’Ordine  nel quartiere torinese di San Salvario, nel cuore della movida. Poliziotti, Carabinieri e Guardia di Finanza hanno controllato diverse attività nell’area di via Berthollet. Decine di persone sono state identificate e fermate:  grazie ai cani Eddie e Kira, le forze di polizia hanno recuperato diverse dosi di eroina e cocaina, alcune nascoste anche sotto le auto e sotto i cassonetti della spazzatura. Durante l’operazione alcune vie sono state temporaneamente chiuse al traffico.

Redazione

gdf

Autisti e tir romeni per evadere il fisco, imprenditore torinese nei guai

TORINO 10 MAG – Impiegava autisti e camion romeni, avvalendosi del regime fiscale e previdenziale più vantaggioso del Paese dell’Est, per offrire i propri servizi a prezzi inferiori rispetto a quelli dei concorrenti italiani. La ‘furbata’ ha consentito una evasione fiscale di oltre trenta milioni di euro ad una società di autotrasporti piemontese. Tre le persone denunciate dalla guardia di finanza, tra cui l’attuale amministratore, accusato dalle fiamme gialle di avere emesso fatture false e falsi contratti di locazione degli automezzi.
Il titolare della società dovrà rispondere tra l’altro dei reati di dichiarazione fraudolenta mediante l’utilizzo di fatture per operazioni inesistenti, omessa presentazione della dichiarazione e omesso versamento dell’Iva. Rischia fino a 7 anni di carcere.
I controlli delle Fiamme Gialle  hanno permesso di stabilire che ben 79 lavoratori erano formalmente dipendenti delle imprese romene ma in realtà la loro attività era riconducibile alla società piemontese.

Redazione

cannabis

Coltiva ‘erba’ perchè disoccupato, valsusino rischa 20 anni di galera

VILLAR FOCCHIARDO (TO) 15 FEB – Disoccupato per la crisi, un elettricista di 52 anni ha pensato di darsi alla coltivazione della marijuana attraverso una grande serra nella sua abitazione. L’impresa, grazie alle sue conoscenze professionali, è stata quasi a costo zero, perchè è riuscito ad allacciarsi abusivamente alla rete elettrica conunale. L’uomo è stato però scoperto e arrestato dalla guardia di finanza di Torino. Nel corso dell’operazione sono state sequestrate 84 piante e 189 grammi di marijuana; alcuni grammi di cocaina, 938 grammi di sostanza da taglio; 1.910 semi di marijuana; contanti, 3 telefoni cellulari; 15 lampade alogene; 14 trasformatori di corrente; 1 ventilatore; 2 bilancini di precisione. La coltivazione di droga è stata scoperta a Villar Focchiardo, in Valle di Susa. L’uomo ora rischia fino a vent’anni di carcere.

Redazione

billy

Green Day a Torino, concerto ‘stupefacente’: 25 persone segnalate per droga

TORINO 11 GEN – Una quindicina di spinelli, oltre 25 grammi tra hashish, marijuana e cocaina sequestrati e 25 persone segnalate alla Prefettura quali assuntori di droghe. Un concerto per certi versi sicuramente ‘stupefacente’ quello di ieri sera Pala Alpitour di Torino della band americana Green Day.    Una quarantina di militari della Guardia di Finanza, con 7 unità cinofile addestrate per la ricerca delle sostanze stupefacenti, hanno filtrato il numeroso pubblico, perlopiù giovanile, dell’evento. Tanti i tentativi di disfarsi della droga alla vista dei finanzieri e numerosi anche gli espedienti utilizzati per occultarla: nei pacchetti di sigarette, nelle scarpe, in contenitori di metallo utilizzati di solito per le pastiglie.Nei confronti dei soggetti consumatori saranno avviati percorsi di recupero presso le apposite strutture della Prefettura.

Redazione

gdf

‘Bella vita’ col patrimonio delle ultranovantenne: 3 indagati a Biella

BIELLA 4 NOV – Non si sono fatti scrupoli nell’approfittare dei problemi psicofisici di un’ultranovantenne, per appropriarsi a poco a poco del suo ingente patrimonio. Cosi una coppia biellese e un medico compiacente sono stati indagati nell’ambito di una inchiesta della Guardia di Finanza, coordinata dalla procura di Ivrea. Il trio aveva già utilizzando oltre 1 milione di euro per spese voluttuarie mentre l’anziana era ricoverata in una casa di cura.  Il patrimonio di oltre 8 milioni di euro tra immobili, terreni e auto e 600 mila euro in contanti,  è stato ora  sequestrato a garanzia della signora circuita.  La coppia, grazie alla compiacenza del medico responsabile della struttura in cui la vittima era ricoverata, ha carpito la nomina di curatrice della signora. La ‘bella vita’ è iniziata grazie ai soldi della vittima, anche grazie alla vendita di tre appartamenti in Riviera Ligure. A insospettire le Fiamme Gialle sono state le anomale movimentazioni finanziarie della indagata.

Redazione

strip

Incontri sessuali nel centro di Torino dietro a due ‘associazioni culturali’: due arresti

TORINO 3 NOV – In apparenza erano associazioni culturali, ma il realtà erano il paravento di un giro di prostituzione molto fiorente nel pieno centro di Torino. Nelle sedi delle associazioni culturali non mancava proprio nulla : saune, idromassaggi, docce e futon. Il tutto finalizzato ad incontri sessuali a pagamento con giovanissime ragazze, molte dell’Europa dell’Est, organizzate secondo turni di presenza settimanale. Al vertice del business due donne torinesi di 42 e 59 anni, parenti, ora arrestate dalla Guardia di Finanza:  il reato loro contestato agli arresti dominciliari è quello di sfruttamento e a favoreggiamento della prostituzione.  Durante il blitz delle Fiamme Gialle nei due locali sono state sequestrate ingenti somme di denaro, ‘gadget’ per adulti e addirittura un vero e proprio catalogo con i turni delle ragazze e le loro tariffe.

Redazione

cc 1

Smantellata banda di rapinatori violenti che si fingevano finanzieri

TORINO 16 SET – Con finte pettorine con la scritta ‘Guardia di finanza’ riuscivano a convincere le  vittime ad aprire le porte delle proprie case o a fermarsi in strada: subito dopo le bloccavano con fascette di plastica e le derubavano. Dopo un anno di indagini, i Carabinieri del Comando provinciale di Torino hanno smantellato la banda delle finte ‘Fiamme Gialle’, un gruppo di violenti rapinatori accusati di avere messo a segno decine di colpi per un valore complessivo della refurtiva di oltre 200 mila euro. Sei le persone arrestate, tutte italiane. Decine le perquisizioni eseguite, che hanno fatto sequestrare 344 grammi di tritolo, diversi metri di micce esplodenti e detonanti, armi, proiettili di vario calibro, caricatori e materiale per il confezionamento dei proiettili e dell’esplosivo. I sei finti ‘finanzieri’ sono ritenuti responsabili di associazione per delinquere, rapina aggravata, sequestro di persona, porto di armi comuni da sparo, detenzione di materiale esplodente e munizioni, ricettazione, lesioni gravi.
Numerose le rapine in Piemonte attribuibili alla banda: colpi in strada e in ville, ma anche in uffici postali, ditte e ristoranti. Alcune vittime sono state anche picchiate e sequestrate in casa o chiuse nel bagagliaio delle loro auto.
L’ordinanza di custodia cautelare in carcere è stata disposta dal gip del Tribunale di Ivrea. Le indagini sono iniziate nell’ottobre dello scorso anno.

Redazione

gdf

Cani antidroga della Finanza al terminal autobus e al Lingotto: 4 denunce

TORINO 6 SET – Hanno portato al sequestro di oltre 80 grammi tra marijuana, hashish e cocaina i controlli eseguiti dalla Guardia di finanza di Torino al terminal degli autobus di corso Vittorio e alla stazione ferroviaria del Lingotto. Inoltre i militari hanno rinvenuto  tre spinelli già confezionati. Il bilancio dei controlli è di quattro denunciati e altri otto segnalati alla locale Prefettura. L’operazione è stata effettuata con l’ausilio delle unità cinofile, appositamente addestrate per la ricerca di sostanze stupefacenti.

Redazione

strip

Chiuso night club a Cassinasco (AT) ritrovo di pregiudicati: è il 7° da inizio anno ad Asti

ASTI 9 GIU – Un altro locale chiuso nell’astigiano perchè frequentato abitualmente da pregiudicati. Questa volta è toccato chiudere serrenda ad un night club di Cassinasco (AT): l’esercizio, oltre ad essere frequentato da molti pregiudicati,  non aveva personale e licenza in regola. La chiusura è stata disposta dalla Questura in conseguenza alle indagini condotte dalla Guardia di Finanza.
Il titolare del locale è stato deferito all’autorità giudiziaria. Nel night, privo dei requisiti di sicurezza, lavoravano ‘figuranti di sala’ non in regola, che intrattenevano i clienti. Salgono così a sette, dall’inizio dell’anno, i locali pubblici di Asti chiusi con provvedimenti analoghi.

Redazione

gdf

Sanità in Piemonte, altri 8 arresti per gli appalti nelle Asl

TORINO 8 GIU  – Ancora affari sporchi nella Sanità piemontese: 8 otto persone sono state arrestate dalla guardia di finanza di Torino nell’ambito dell’inchiesta, che aveva già portato a 5 arresti lo scorso settembre, sull’appalto dei monitor e dei sistemi per la chiamata dei pazienti in attesa in ospedali e altri presidi sanitari della città. A finire in manette un dirigente e di un funzionario dell’Asl To1, e di sei tra dirigenti, funzionari e collaboratori di due ditte private. Sono tutti accusati di turbativa d’asta. Per gli investigatori  sarebbe stato ‘truccato’ un appalto, del dicembre 2014, per un importo di 12,7 milioni relativo alle forniture per l’ospedale Mauriziano, per l’Asl To1 e per l’Asl To3. Le ditte avrebbero fornito ai due dipendenti pubblici gli estratti delle bozze di capitolato tecnico e del bando di gara, in anticipo rispetto alla sua data di pubblicazione, con modifiche tali, apportate al capitolato stesso, da rendere sicura l’aggiudicazione illecita della gara. Alcuni degli otto arrestati di oggi, su ordine di custodia cautelare spiccato dal gip del capoluogo piemontese, erano già stati arrestati lo scorso settembre.

Redazione