Gabbani

La ‘scimmia’ di Gabbani a LeGRU il 20 giugno

GRUGLIASCO (TO) 18 MAG –  Atteso sul palco del GruVillage martedì 20 giugno alle ore 22.00 il vincitore della 67° edizione del Festival di Sanremo 2017 Francesco Gabbani. Cantautore e polistrumentista italiano, Gabbani ha vinto due volte su due partecipazioni il Festival di Sanremo, rispettivamente nel 2016, anno in cui ha vinto come esordiente con il brano Amen, ottenendo, inoltre, anche il Premio Emanuele Luzzati, il Premio della Critica Mia Martini e il Premio al miglior testo Sergio Bardotti nella sezione Nuove Proposte, e nel Festival di Sanremo 2017 nella categoria Big con il brano Occidentali’s Karma ottenendo il Premio TIM music, diventando il primo cantante nella storia del Festival di Sanremo ad aver vinto i due principali premi della manifestazione canora in due edizioni consecutive classificandosi primo nelle medesime categorie.

Mentre la sua Occidentali’s Karma ha recentemente guadagnato il secondo disco di platino Gabbani, in qualità d’interprete della canzone vincitrice del Festival Di Sanremo, è stato automaticamente candidato e scelto per rappresentare l’Italia all‘Eurovision Song Contest 2017 di Kiev, diventando il primo italiano a partecipare a ben tre eventi precedenti l’Eurovision (Londra, Amsterdam e Mosca). Occidentali’s Karma di Francesco Gabbani, oltre a essere il singolo più venduto in Italia dalla sua pubblicazione, è per la seconda settimana consecutiva al primo posto della classifica airplay radio e video settimanale.

Il video, con oltre 45 milioni di visualizzazioni, più di 400mila likes e 30mila commenti, è il music video sanremese di maggiore successo di sempre su YouTube e, per la seconda settimana consecutiva, si colloca nella classifica dei 100 video musicali più visti al mondo su YouTube Il cantautore toscano presenterà al GruVillage il suo ultimo disco per BMG Rights Management (Italy). Gabbani e il tormentone pop che gli ha restituito il suo secondo podio sanremese saranno ospiti della rassegna musicale estiva Colonia Sonora organizzata da Radar Live.

Gabbani e la sua ormai celebre scimmia continuano la loro avventura musicale per un concerto che si prospetta imperdibile!

I biglietti in prevendita su Ticketone (sito e punti vendita). Diffidate dai canali di vendita non ufficiali!.

Info:

Grugliasco (TO), GruVillage – via Crea, 10- www.gruvillage.com

Prevendite: www.ticketone.itwww.piemonteticket.it

Info: www.internationalmusic.it, www.francescogabbani.com

Biglietti: 17€ + d.d.p

i bambini sotto i 7 anni entrano gratuitamente

Inizio prevendite: 08/03/2017

 

Redazione

bancomat

Tenta di forzare un Postamat a Grugliasco (TO), romeno 30enne in manette

GRUGLIASCIO (TO) 15 MAG – A volto coperto, grazie ad un passamontagna, ha provato a scardinare la tastiera di un Postamat in via San Rocco a Grugliasco, ma è stato sorpreso dal personale della sicurezza. Protagonista dell’azione  Razvan Pirvu Ion, romeno di 30 anni residente a Moncalieri: l’uomo è stato arrestato per tentato furto aggravato dai Carabinieri di Alpignano. Ai militari ha consegnato diversi arnesi per lo scasso, un paio di guanti e una ricetrasmittente.

Redazione

smog

Smog, da domani anche Grugliasco ferma gli euro 3 diesel

GRUGLIASCO 13 DIC – Il blocco degli Euro 3 diesel scatterà anche a Grugliasco da domani e rimarrà in vigore fino a quando i valori della concentrazione di smog non scenderanno sotto i 50 microgrammi al metro cubo. Lo stop entrerà in vigore dalle 8,30 alle 18,30 e solo nelle giornate feriali, dal lunedì al venerdì (dalle ore 9 alle ore 17 per i veicoli condotti da residenti nel Comune di Grugliasco). Ancora nelle giornate feriali, dal lunedì al venerdì, dalle 8,30 alle 14 e dalle 16 alle 18,30, è vietata la circolazione di tutti i veicoli per trasporto merci aventi massa massima non superiore a 3,5 tonnellate. Venerdì, però. se verrà confermato lo sciopero dei mezzi pubblici, sarà sospeso il blocco dei diesel. Inoltre negli edifici pubblici, sarà obbligatorio ridurre di un grado, oppure di un’ora l’accensione del riscaldamento.

Redazione

 

amatricianasolidale

Un successo l’amatriciana solidale a Rivoli di Croce Verde, Anpas, Ana, CC e pro loco

RIVOLI 19 SET –  Domenica 18 settembre in piazza Martiri a Rivoli si è tenuta “L’amatriciana della solidarietà” con il patrocinio del Comune di Rivoli. Una raccolta fondi a favore delle popolazioni del Centro Italia colpite dal sisma del 24 agosto. Il ricavato, circa 4mila euro, verrà versato sul conto corrente aperto in occasione del sisma dai Comuni zona Ovest (Rivoli, Collegno e Grugliasco) – Patto territoriale, per aiutare le comunità colpite.

Gli enti organizzatori della manifestazione sono stati Croce Verde Rivoli, Anpas, Ana Rivoli, Associazione Carabinieri Rivoli, Associazione Protezione Civile Le Aquile, Pro loco Rivoli e delegazione Cri Rivoli.

«Nonostante la giornata tipicamente autunnale – commenta Renato Scarfò, vicepresidente Croce Verde Rivoli – la manifestazione è stata un successo, distribuiti 600 pasti con un ricavato di circa 4mila euro da destinare alle comunità colpite dal sisma. Un ringraziamento ad Anpas Piemonte per aver messo a disposizione la cucina mobile da 500 pasti ogni ora.

Croce Verde Rivoli ha partecipato con un’ambulanza e con oltre 15 persone tra volontari e dipendenti, lavorando dalle 10 alle ore 20, servendo i pasti e aiutando nella logistica. Le materie prime per l’amatriciana sono state offerte da alcuni Centri commerciali di Rivoli che ringraziamo. Grazie a tutti». «Una manifestazione solidale a favore delle popolazioni colpite dal terremoto – spiega il presidente Croce Verde Rivoli, Marco Biondino – resa possibile con il contributo di tutti. Un grazie di cuore anche ai dipendenti della Croce Verde di Rivoli che hanno partecipato all’iniziativa, insieme ai nostri volontari, prestando il loro aiuto gratuitamente per l’intera giornata, una vera dimostrazione di solidarietà».

Redazione

cri-rivoli

Un corso di primo soccorso per la popolazione grazie alla Cri di Rivoli, Collegno e Grugliasco

RIVOLI 13 SET –  Il Comitato locale di Rivoli della Croce Rossa organizza un corso di primo soccorso per la popolazione di 20 ore, con docenti qualificati Cri, che forniranno la preparazione di base nelle principali emergenze per evitare un aggravamento dell’infortunato. Il corso avrà un costo di 30 euro e comprende il libro di testo. Il ricavato verrà utilizzato per finanziare le attività della Croce Rossa. L’appuntamento con i corsi sarà tutti i giovedì dal 27 ottobre fino al 15 dicembre presso la sede della Cri Collegno in via Fiume 12. Per info e iscrizioni 0119530730 – info.corsi@cririvoli.it

Redazione

casadiorso

Masha e Orso a ‘Le Gru’ per i piccoli malati del Regina Margherita

TORINO 8 SET – Masha&Orso, i due personaggi protagonisti di uno dei cartoni animati più amati dai bambini,  hanno raccolto oltre 22mila euro per l’ospedale infantile Regina Margherita. La somma, che servirà all’acquisto di nuova strumentazione del blocco operatorio, sarà consegnata domenica 11 settembre a Shopville Le Gru: qui, dal 14 maggio, è stata messa a disposizione del pubblico casa di Orso, arrivata direttamente dalla Russia. La struttura, costruita interamente in legno. è una perfetta imitazione di quella televisiva. Migliaia di bambini hanno fatto le foto sulla grande poltrona del loro amico Orso, giocato e partecipato alle tante attività proposte. L’accesso alla casa è gratuito ma con offerta libera. Per divertirsi all’insegna della solidarietà c’è tempo fino a domenica alle ore 20.30.

Redazione

croce rossa

Nuova sede Croce Rossa a Collegno da mercoledì 8 giugno

COLLEGNO 03 GIU –  La Croce Rossa Italiana ha ottenuto dal Comune di Collegno una sede supplementare, in via Fiume 12, che sarà operativa da mercoledì prossimo dalle ore 9.00. La struttura seguirà esclusivamente le famiglie di Collegno e Grugliasco.
La Croce Rossa Italiana Comitato di Rivoli da molti anni aiuta le molte famiglie in difficoltà economica. I proventi per l’acquisto degli aiuti derivano quasi esclusivamente dai servizi dei volontari e dalle offerte dei comuni cittadini.

Redazione


Spazio elettorale a pagamento elezioni Comunali di Torino 2016

 piede
Caprioli_lago_Pistono

Tornano liberi sul Lago Pistono i caprioli curati al Canc di Grugliasco

TORINO 20 MAGTerminata la fase di reinserimento nell’ambiente naturale, sono stati liberati nella zona dei 5 Laghi di Ivrea i quattro piccoli Caprioli che, circa un anno fa, erano stati portati da alcuni cittadini al CANC, il Centro Animali Non Convenzionali della Facoltà di Medicina Veterinaria dell’Università, convenzionato con il Servizio Tutela Fauna e Flora della Città Metropolitana di Torino.

La liberazione è avvenuta sulle sponde del lago Pistono, nel territorio del Comune di Montalto Dora, in un ambiente idoneo al loro sostentamento naturale e di notevole valenza naturalistica.capriolo

In alcuni casi i piccoli Caprioli erano stati sottratti inconsapevolmente alle cure della mamma, mentre in altri casi erano stati raccolti in evidente difficoltà. I piccoli erano giunti al Centro che ha sede a Grugliasco verso la fine del maggio 2015 e, grazie alle cure dei veterinari del CANC, erano cresciuti sani in una piccola area circoscritta. Dopo aver superato i cinque mesi di età, nell’ottobre scorso i piccoli erano stati trasferiti presso un centro di riambientamento a Caprie, in Valle di Susa, in una vasta area recintata dove hanno potuto acquistare il tipico comportamento della specie, contraddistinto da una elevata diffidenza nei confronti dell’uomo. Il centro di riambientamento di Caprie è anch’esso convenzionato con il Servizio Tutela Fauna e Flora della Città Metropolitana di Torino. Alla piccola “truppa” di cuccioli di Capriolo si era aggiunta nei mesi scorsi una femmina adulta, che era stata trasportata ferita al CANC, era gravida e ha partorito con successo durante il periodo di cura. Una volta guarita, la femmina ha fatto da mamma putativa anche ai piccoli non suoi. Trascorsi ulteriori sette mesi di relativa pace nell’area recintata, i Caprioli sono stati catturati stamani e liberati intorno al lago Pistono.

All’operazione di stamani a Caprie era presente la Consigliera metropolitana delegata all’ambiente e alla tutela della fauna e della flora, Gemma Amprino, che ha incontrato in loco alcuni studenti del Corso di Laurea in produzioni e Gestione degli animali in allevamento e selvatici della Facoltà di medicina veterinaria dell’Università di Torino, accompagnati dal docente professor Giuseppe Quaranta.

La Consigliera Amprino si è poi recata al lago Pistono di Montalto Dora per seguire da vicino le operazioni di liberazione degli animali, completate con successo dagli agenti faunistico-ambientali del Servizio Tutela Fauna e Flora della Città Metropolitana.

“È stata un’esperienza interessante ed emozionante, che mi ha consentito di apprezzare una volta di più la professionalità del nostro personale. – ha commentato la Consigliera Amprino – Sono abbastanza frequenti i casi di cittadini che si rivolgono al Servizio Tutela Fauna e Flora o ai veterinari del Centro Animali Non Convenzionali di Grugliasco per consegnare piccoli di Capriolo o di altri mammiferi selvatici rinvenuti in zone rurali o montane”. “E’ bene sottolineare che, nella maggior parte dei casi, non si tratta di animali abbandonati dai genitori. – prosegue la Consigliera metropolitana delegata alla tutela della fauna e della flora – I piccoli non devono essere sottratti alle cure della mamma, che spesso si aggira nei paraggi dei luoghi in cui i piccoli vengono avvistati. Si deve intervenire solo quando i cuccioli sono in evidente difficoltà o sono feriti. Quando non sono in difficoltà, prelevarli significa compromettere la loro capacità di vivere nell’ambiente naturale, perché si rischia di innescare il meccanismo dell’imprinting: quegli animali perdono il loro naturale timore dell’uomo e ne possono assorbire l’odore, con il risultato di essere respinti dai loro simili, mamme comprese”.

La Consigliera Amprino ricorda che “la Città Metropolitana, grazie al progetto Salviamoli Insieme, garantisce un importante presidio sul territorio per la tutela della fauna selvatica. Ma si tratta appunto di un servizio da allertare solo in caso di effettiva necessità, perché le consegne improprie di piccoli animali ai nostri agenti comportano un aggravio di lavoro e di costi. Questi animali devono essere ricoverati presso centri di riabilitazione e riambientamento convenzionati con la Città Metropolitana (nei quali si cerca di farli tornare alla loro naturale “selvaticità”) e successivamente liberati nel corso di operazioni complesse e delicate, eseguite da personale specializzato”.

A CHI RIVOLGERSI QUANDO SI RINVENGONO ANIMALI FERITI O IN DIFFICOLTA’: IL PROGETTO “SALVIAMOLI INSIEME” DELLA CITTA’ METROPOLITANA

Città Metropolitana di TorinoServizio Tutela della Fauna e della Flora, corso Inghilterra 7, Torino, telefono 011-8616987, cellulare 349-4163347; dal lunedì al giovedì dalle 9 alle 14,30, il venerdì dalle 9 alle 13

Centro Animali Non Convenzionali dell’Ospedale Veterinario della Facoltà di Medicina Veterinaria dell’Università di Torino, largo Braccini 2, Grugliasco, telefono accettazione 011-6709053 e 366-6867428. In orario notturno l’accesso avviene dal numero civico 44 di via Leonardo da Vinci.

IL LAGO PISTONO, UN TESORO AMBIENTALE ALLE PORTE DI IVREAlago_Pistono

Il lago Pistono , dove sono stati liberati i Caprioli riambientati a Caprie, è situato in una conca scavata dal ritiro di un ghiacciaio del Pleistocene, il quale ha dato origine anche ai restanti quattro laghi della zona (Sirio, Nero, di Campagna e San Michele). Oggi il lago Pistono è alimentato dal Rio Montesino, mentre sull’estremo lato ovest si trova un canale artificiale, atto ad alimentare quello che un tempo era il mulino del paese. Il flusso d’acqua uscente è regolato da una piccola diga. L’intero lago è circondato da un itinerario immerso nella natura, percorribile a piedi o in bicicletta. Sul lato est è presente il bar ristorante “La Monella”. Sul lato nord del lago, in cima ad una collina collina, spicca la mole del Castello di Montalto Dora, che si riflette sullo specchio d’acqua sottostante.

Redazione


 

video cc

Grugliasco, nuovo sistema di video-sorveglianza nella caserma dei CC

GRUGLIASCO 11 MAG –  I tecnici dell’ufficio Impianti e manutenzione del Comune di Grugliasco hanno terminato l’installazione del nuovo servizio di videosorveglianza della stazione dei Carabinieri di Grugliasco di via Lamarmora 96. Il nuovo impianto ripristinato consentirà un nuovo sistema di visione a colori, registrazione digitale, monitor multivisione.

Redazione

cc 1

Corse clandestine ‘Fast & Furious’ tra Grugliasco, Rivalta e Orbassano

TORINO 5 MAG – Gare clandestine di auto a 200 chilometri l’ora, distributori di benzina usati come box e centinaia di spettatori che riprendevano tutto. Potrebbe sembrare uno dei tanti episodi del celebre film ‘Fast & Furious’ ed invece è quanto accadeva a due passi dal centro di Torino, sulla strada provinciale 175, che collega il centro agroalimentare di Grugliasco con l’interporto Sito di Rivalta e Orbassano. A scoprire le corse clandestine i Carabinieri a Rivoli (TO).
Tre piloti colti in flagrante mentre gareggiavano sono stati denunciati, le loro auto sequestrate e la loro patente è stata ritirata: rischiano fino a un anno di carcere e 20mila euro di multa.
Le gare, che si tenevano su un circuito di tre chilometri composto da due rettilinei e due rotonde, si svolgevano sempre nel fine settimana. I Carabinieri stanno verificando un eventuale giro di scommesse intorno alle corse clandestine.

Redazione


Spazio elettorale a pagamento elezioni amministrative 2016