prigione

‘Rom’ evade e abbandona la figlia: causò omicidio stradale con un camper

TORINO 19 GIU – Qualche settimana fa, alla guida di un camper senza patente, provocò un incidente mortale. Oggi, la nomade  Laura Sulejmanovic di 22 anni, in carcere per omicidio stradale e omissione di soccorso , è evasa dalla sezione Icam – le case per mamme detenute con attenuata sorveglianza – del carcere di Torino. La donna ha abbandonato nella struttura la figlia di pochi mesi. A renderlo noto l’Osapp, organizzazione sindacale autonoma di polizia penitenziaria.
“Se non la trovano prima, andiamo a prenderla noi stanotte”, hanno dichiarato i parenti di Oreste Giagnotto, l’uomo morto nell’incidente stradale provocato dalla zingara, che hanno saputo dell’evasione mentre partecipavano ad una manifestazione contro i campi nomadi.

Redazione

gdf

Evasione da 800 mila euro in centro dentistico in Valle Bormida

ASTI 31 MAR – Le Fiamme Gialle della Brigata di Canelli (AT)  hanno scoperto un’evasione di oltre 800 mila euro in 5 anni da parte di un noto centro dentistico della Valle Bormida, dove lavorano professionisti provenienti da diverse province di Piemonte e Liguria, ha evaso oltre 800 mila euro in cinque anni. In alcune operazioni precedenti gli uomini della Finanza avevano colto in flagranza nello stesso centro un igienista dentale che esercitava abusivamente la professione di dentista. Di conseguenza, i locali adibiti a studio dentistico e le attrezzature, per un totale di circa 90 mila euro, erano stati sottoposti a sequestro preventivo.

Redazione

banconote

Il ‘tesoretto’ a Panama e Montecarlo inguaia coniugi della Valle Po

TORINO14 MAG – Attraverso indagini incrociate la Guardia di Finanza di Saluzzo (TO) è risalita a due conti correnti nel Principato di Monaco e a Panama riconducibili ad una coppia di coniugi della Valle Po. I due avrebbero in questo modo nascosto al fisco un ‘tesoretto’ di 600 mila euro: le Fiamme Gialle contestano l’omessa dichiarazione dei redditi di capitale derivanti dagli investimenti maturati nel corso degli anni, pari a 117.000 euro.

Redazione

prigione

Marocchino tenta la fuga dal carcere di Alessandria: preso.

ALESSANDRIA 11 APR – Un detenuto marocchino di 35 anni ha  tentato di evadere oggi pomeriggio dal carcere di Alessandria, dove era appena arrivato dopo il trasferimento dall’istituto carcerario di Asti. Lo rende noto il sindacato Autonomo di polizia penitenziaria. Il tentativo dell’uomo, vanificato dall’intervento della Polizia penitenziaria, è avvenuto durante le operazioni di consegna degli oggetti personali ai detenuti in arrivo nella struttura alessandrina. Per il marocchino la data del fine pena del prossimo 24 maggio sarà a questo punto sicuramente rivista e spostata.

Redazione