snow

Neve anche in pianura mercoledi sul Piemonte

TORINO 06 FEB  – Neve in arrivo sul Piemonte mercoledì mattina: il transito di una perturbazione proveniente dall’Atlantico e il richiamo di aria più fredda da est causeranno, a partire dalle prime ore della mattina, la caduta di neve su molte zone del Piemonte, anche in pianura. Accumuli più consistenti sono previsti sul basso Piemonte, su tutto il Cuneese. Il maltempo durerà fino a venerdì, con la quota neve però in rialzo a partire già dalla giornata di giovedì.

Redazione

 

snow

Maltempo, è allarme piogga congelante sul basso Piemonte

TORINO 11 GEN – Ancora una spruzzata di neve di pochi centimetri è attesa domani sul Piemonte, ma il vero problema riguarderà la micidiale pioggia congelante prevista sul basso Piemonte. Il fenomeno, consueto nei Paesi dell’Est, avviene normalmente dopo numerosi giorni sottozero e l’arrivo improvviso di piogge che, a contatto col suolo, gelano all’istante. Questo fenomeno riguarderà  nelle prossime ore in particolare le valli alessandrine dello Scrivia e cuneese-alessandrina del Tanaro. Sul resto del Piemonte sono invece previsti nevischio e neve, con depositi modesti, un paio di centimetri. Venerdì 13 sarà invece caratterizzato da nevicate e tormente sui settori alpini in quota tra Torinese e Valle d’Aosta e sull’alta Ossola: le raffiche di vento a 100-120 chilometri orari  si spingeranno anche fino in pianura.

Redazione

neve

Maltempo in Piemonte, primi disagi per la neve: chiusa la ss 231 a Bra

TORINO 19 DIC – L’annunciata nevicata sul Piemonte sta causando i primi disagi alla viabilità. Mezzi pesanti si sono intraversati per la neve sulla statale 231 a Bra, in provincia di Cuneo, che è stata temporaneamente chiusa al traffico.
Secondo le previsioni di Arpa Piemonte, che ha decretato l’allerta gialla,le nevicate saranno generalmente deboli a nord del Po, moderate sul cuneese e le zone appenniniche con quantitativi tra i 10 e i 20 centimetri. Nel corso del pomeriggio la quota neve è attesa in progressivo rialzo sulle zone a nord del Po, fino a 700-800 metri a fine giornata, con trasformazione delle precipitazioni in pioggia mista a neve e pioggia.
Redazione
snow

Da lunedì neve copiosa sul Piemonte, anche in pianura

TORINO 17 DIC. –  Sono confermate le previsioni degli ultimi giorni che prevedono a partire da lunedì mattina un netto peggioramento meteo sul Piemonte. Gli ultimi aggiornamenti configurano meteodue giorni fortemente perturbati su tutta la regione, con precipitazioni via via sempre più intense, per lo più nevose, anche in pianura. Tra Torinese e Cuneese, anche a quote collinari, si potrebbe arrivare ad accumuli oltre i 30 cm tra lunedi e mercoledì. Particolare attenzione dovranno prestare tutti coloro che transiteranno sull’autostrada A6 Torino-Savona, che sarà particolamente interessata dalle nevicate. Stesso avviso naturalmente per tutte le strade di collina e montagna.

Redazione

tanaro

Maltempo, Piemonte in ginocchio: scuole chiuse, strade e ferrovie interrotte

TORINO 24 NOV. – Non accenna a diminuire la furia della pioggia sul Piemonte, ormai da due giorni sotto precipitazioni incessanti e violente. Le situazioni più critiche , al momento, si registrano nel sud della regione, lungo il fiume Tanaro. Il cuneese ed alessandrino si apprestano a passare una notte col fiato sospeso visto che il Po,  già in piena, non riuscirà del tutto ad accogliere le acque del Bormida e dello stesso Tanaro. Il prefetto di Cuneo, Giovanni Russo, ha invitato la popolazione “a non mettersi in viaggio nella provincia se non per assoluta necessità  e a non sostare nelle zone adiacenti fiumi e corsi d’acqua evitando di rimuovere transenne e/o segnali di interdizione al transito”. Attualmente, informa ancora la prefettura, sono interrotte al transito tutti i principali tratti di viabilità sia provinciale che di competenza statale in tutta l’alta Valle Tanaro e nelle vallate limitrofe. Sospeso, a causa dell’allagamento della stazione di San Giuseppe di Cairo (Savona) il traffico ferroviario fra Acqui Terme e Savona (linea Alessandria-Savona). I treni vengono attestati ad Acqui Terme. La chiusura di strada e ferrovie è in continuo aggiornamento a causa del picco di maltempo previsto proprio in queste ore.  “Al momento   ha dichiarato il capo della Protezione Civile Fabrizio Curcio – non risultano persone coinvolte anche grazie all’azione preventiva dei sindaci che hanno fatto scattare tutta una serie di azioni in seguito alla diramazione dell’allerta rossa per quei territori”.
“La situazione è costantemente monitorata – ha aggiunto – siamo in contatto con le Regioni e le Prefetture. Ora dobbiamo attendere l’evoluzione della perturbazione che proseguirà anche nel pomeriggio, e poi faremo la stima dei danni”.  E poco fa il presidente della Regione Piemonte, Sergio Chiamparino ha confermato: “Faremo la richiesta di stato di calamità, a cominciare dalla valle Tanaro, dove ci sono persone evacuate, negozi, opifici e campi allagati. I danni sono già evidenti, la situazione è assai critica”.

Redazione

cc 1

Rapinarono anziana cuneese che morì cadendo dalle scale: presa banda italo-albanese

CUNEO 11 LUG – Il 21 giugno 2015 a Pollenzo, nel Cuneese, rapinarono Mariangela Prandi, 84 anni, che morì cadendo dalle scale nel tentativo di liberarsi dal nastro adesivo con cui l’avevano immobilizzata. Oggi quei malviventi sono stati arrestati: dai primi particolari forniti dal Comando provinciale dei Carabinieri, la banda, composta da italiani e albanesi, è accusata di aver commesso altri furti in abitazioni del territorio.

Redazione

ambulanza

Disgrazia sul lavoro, muore cavatore 23enne a Bagnolo (CN)

SALUZZO (CN) 31 MAR – Incidente mortale poche ore fa in una cava dell’Infernotto, nel Cuneese. Un giovane lavoratore di 23 anni  è precipitato mentre manovrava un escavatore in una cava di pietra a Bagnolo Piemonte: vani i tentativi di salvargli la vita da parte di colleghi e personale medico del 118. Le cause della disgrazia sono in corso di accertamento: sul caso stanno indagando gli ispettori dello Spresal dell’Asl Cn1.

Redazione

maina

‘Dolce’ Pasqua per la cuneese Maina, ad un passo dal record dei 7 milioni di prodotti

TORINO 23 MAR – Sarà una ‘dolcissima’ Pasqua per l’azienda cuneese Maina che è prossima ormai a superare il traguardo record di 7 milioni di dolci prodotti e venduti sul mercato nazionale.
“Come da tradizione, la parte più corposa delle vendite di colombe pasquali – sottolinea l’amministratore delegato del colosso dolciario di Fossano Marco Brandani  – avverrà pochissimi giorni prima della ricorrenza, per cui i giorni che ancora ci separano dalla Pasqua saranno i più decisivi per la campagna. Tuttavia, stando ai dati di vendita attuali, abbiamo buone possibilità di chiudere la campagna con ottimi risultati, superando la cifra record di 7 milioni di dolci sfornati. Tutto questo grazie sia all’aumentata capacità produttiva dei nostri impianti, dopo il recente piano di interventi che ci ha permesso di crescere nei volumi realizzati, sia alla conferma che i prodotti alimentari di qualità del ‘Made in Italy’ non subiscono più di tanto gli effetti negativi della crisi. I positivi riscontri del mercato rappresentano un premio per i continui nostri sforzi volti alla massima attenzione nei confronti delle ricette, degli ingredienti e del rispetto dei tempi della tradizione”.
Le colombe classiche e gli altri dolci di alta gamma, con ricetta e incarti di pasticceria, si attestano su un +15%, rispetto allo scorso anno. Bene anche le uova con ordinativi in crescita del 10% rispetto al 2015.

Redazione

cc 1

Furti nel cuneese, 2 arresti e 8 denunce

CUNEO 4 MAR – Il contrasto ai furti da parte dell’Arma dei Carabinieri nel cuneese ha portato oggi all’arresto di due persone e a otto denunce.  I due arresti riguardano pregiudicati torinesi di 44 e 36 anni, con l’obbligo di dimora in una comunità di recupero tossicodipendenti a Cuneo: fuggiti di notte dalla struttura, hanno raggiunto la città di Alba dove hanno rubato un furgone ma hanno perso il controllo del mezzo finendo fuoristrada a Mondovì. Rintracciati in stazione sono stati arrestati dai militari dell’Arma per furto aggravato in concorso. I Carabinieri  hanno poi denunciato due furti in negozi di abbigliamento a Cuneo e ad Alba, due furti in appartamento ad Alba e Fossano, tre furti di generi alimentari a Savigliano e infine il furto di un I-phone in un bar di Fossano.

Redazione

Pellice 2011

Maltempo: straripa rio a Mondovì (CN), molti allagamenti

MONDOVI’ (CN) 29 FEB – Le forti piogge delle ultime 48 ore hanno causato allagamenti nella notte nelle zone periferiche fra via Cuneo e la frazione S. Anna a Mondovì (CN). È straripato il rio Bozzolo invadendo la strada che porta alla frazione ed allagando prati, cantine e garage delle numerose abitazioni della zona. Sul posto vigili del fuoco, volontari della protezione civile, carabinieri e polizia municipale. La situazione si è andata normalizzando nel corso della mattinata. Segnalazioni di disagi e allagamenti anche a Villanova Mondovì e nel rione Altipiano di Mondovì.

Redazione

sardinia