sala

Ricostruzione del pene da un avambraccio, Molinette al top della chirurgia mondiale

TORINO 7 GIU – Un incredibile intervento è stato messo a punto dalla collaborazione tra il reparto di Urologia delle Molinette di Torino e l’Institute of Urology di Londra: la ricostruzione del pene utilizzando una parte dell’avambraccio. L’innovativo intervento sarà presentato in diretta domani e dopodomani durante un simposio internazionale dedicato alle più sofisticate tecniche di ricostruzione. A sottoporsi alla delicata operazione chirurgica un paziente che ha subito l’asportazione dell’organo genitale a causa di un tumore, e un giovane affetto da micropene.  La struttura del nuovo pene viene creata a partire da un lembo di cute e di tessuto sottocutaneo, con relativi nervi e vasi sanguigni, prelevato dall’avambraccio del paziente. La perdita di tessuto dell’avambraccio viene a sua volta colmata apponendo un prelievo di cute dalla coscia del paziente. Con un intervento di poche ore – spiegano i medici delle Molinette – si possono ottenere risultati decisamente soddisfacenti sia in termini estetici, che funzionali.

Redazione