croce verde mont

Da Claviere a Bardonecchia a piedi per i 90 anni della squadra Croce Verde

TORINO 19 LUG –  La Squadra di Montagna della Croce Verde Torino celebra i 90 anni di storia. La Squadra di Montagna nasce infatti nel 1926 come Gruppo Escursionistico Alpinistico Croce Verde, su iniziativa dell’allora presidente della Croce Verde Torino, Gino Olivetti.  Fra gli eventi organizzati per festeggiare i 90 anni di attività di soccorso in montagna, la Croce Verde Torino ha organizzato lo scorso 9 luglio un’impegnativa escursione a piedi aperta a tutti, da Clavière a Bardonecchia, alla quale hanno partecipato anche i soci del Club Alpino Italiano per ricordare gli inizi del gruppo. Infatti, si può leggere già in un bollettino del Cai datato marzo 1928 la notizia della “costituzione di squadre per infortuni alpinistici in accordo con la Croce Verde di Torino”. Il Direttore Scuola di soccorso piste “Pino Peirasso” della Croce Verde di Torino, Gian Beppe Gatti: «Questa escursione, da Clavière a Bardonecchia, è stata pensata per unire idealmente i due principali comprensori sciistici della Via Lattea e Bardonecchia dove i volontari svolgono da sempre servizio di soccorso in pista. La partenza è stata ufficializzata dalla presenza del sindaco di Clavière, Franco Capra che ringraziamo. La traversata ha coperto una distanza di oltre 25 chilometri con dislivelli di 1400 metri in salita e 1700 metri in discesa. Otto ore di cammino e il caldo di una bella giornata di sole hanno messo a dura prova i 50 partecipanti, ma tutto si è svolto senza problemi e con la gioia dell’arrivo al Pian del Sole. Nel prossimo ottobre, a chiusura del programma degli eventi organizzati per i festeggiamenti del 90° anniversario, terremo a Torino un convegno sull’evoluzione del soccorso piste da sci dal 1930 ad oggi, invitiamo a partecipare numerosi». La Squadra di Montagna della Croce Verde Torino, nata nel 1926, è tra le squadre di soccorso più vecchie d’Europa. Negli anni Trenta inizia a operare sulle piste da sci nella stazione del Sestriere. È conservata negli Archivi della Croce Verde la richiesta ufficiale dello Sci Club Sestriere per l’assistenza alla “Coppa del Re” del 1935. Dal 1947 l’attività della Squadra di Montagna prosegue ininterrotta, ampliando la propria presenza in molte stazioni sciistiche piemontesi: Clavière, Cesana, Sauze d’Oulx, Chiomonte Frais, Bardonecchia, Beaulard, Pian Gelassa, Ala di Stura, Locana, l’Aquila, Pian Neiretto, Genevris, Montoso, San Sicario, Sestriere, Pragelato, Prali, Crissolo, alcune delle quali oggi non sono più attive.  Per un lungo periodo operò anche a Cervinia. L’attività di soccorso è da sempre molto intensa, arrivando a curare in qualche stagione invernale, la gestione del soccorso di ben 10 stazioni contemporaneamente. I dati a disposizione riportano che dalla stagione 1954/1955 all’ultima 2015/2016 sono state effettuate oltre 67mila giornate di servizio e oltre 36mila interventi.

La Squadra di Montagna ha inoltre prestato servizio durante grandi eventi sportivi: continuativamente dal 1993 al 2011 alla Coppa del mondo di sci alpino presso Sestriere e Via Lattea; Campionati del mondo di sci alpino tenuti nel 1997 in Via Lattea; Test Events del 2005; patroller (controllo degli sciatori sulle piste e soccorso degli infortunati, primi operatori a intervenire) alle Olimpiadi invernali di Torino 2006; patroller alle Universiadi del 2007; patroller ai Campionati italiani disabili del 2008.

La formazione tecnica e sanitaria, fornita dalla Scuola soccorso piste Anpas “Pino Peirasso”, è riconosciuta e certificata dalla Regione Piemonte, secondo lo standard formativo regionale e la Legge Regionale 2/2009 che ha definito in maniera puntuale le conoscenze che l’operatore del soccorso piste deve avere per ottenere l’abilitazione.

Redazione

CroceVerdeTorino5

La Squadra di Montagna della Croce Verde Torino compie 90 anni

TORINO 2 MAG – La Squadra di Montagna della Croce Verde Torino si appresta a festeggiare, con una serie di eventi, i 90 anni dalla nascita, avvenuta 1926 come Gruppo Escursionistico Alpinistico Croce Verde. Il primo incontro si è svolto il 30 aprile, a Prali, con il pranzo di fine stagione sciistica al quale hanno partecipato oltre 100 volontari.

Per il 9 luglio la Squadra di Montagna della Croce Verde organizza un’impegnativa escursione a piedi aperta a tutti, 1.300 metri di dislivello da percorrere in circa 6 ore, da Clavière a Bardonecchia, per ricordare gli inizi del gruppo.

La celebrazione ufficiale del 90° anniversario si terrà invece a ottobre con un convegno sulla storia del soccorso piste dal 1930 a oggi.

 

La Squadra di Montagna della Croce Verde Torino, nata nel 1926, è tra le squadre di soccorso più vecchie d’Europa. Negli anni Trenta inizia a operare sulle piste da sci nella stazione del Sestriere. È conservata negli Archivi della Croce Verde la richiesta ufficiale dello Sci Club Sestriere per l’assistenza alla “Coppa del Re” del 1935.

Dal 1947 l’attività della Squadra di Montagna prosegue ininterrotta, ampliando la propria presenza in molte stazioni sciistiche piemontesi: Clavière, Cesana, Sauze d’Oulx, Chiomonte Frais, Bardonecchia, Beaulard, Pian Gelassa, Ala di Stura, Locana, l’Aquila, Pian Neiretto, Genevris, Montoso, San Sicario, Sestriere, Pragelato, Prali, Crissolo, alcune delle quali oggi non sono più attive. Per un lungo periodo operò anche a Cervinia. L’attività di soccorso è da sempre molto intensa, arrivando a curare in qualche stagione invernale, la gestione del soccorso di ben 10 stazioni contemporaneamente. I dati a disposizione riportano che dalla stagione 1954/1955 all’ultima 2015/2016 sono state effettuate oltre 67mila giornate di servizio e oltre 36mila interventi.

La Squadra di Montagna ha inoltre prestato servizio durante grandi eventi sportivi: continuativamente dal 1993 al 2011 alla Coppa del mondo di sci alpino presso Sestriere e Via Lattea; Campionati del mondo di sci alpino tenuti nel 1997 in Via Lattea; Test Events del 2005; patroller (controllo degli sciatori sulle piste esoccorso degli infortunati, primi operatori a intervenire) alle Olimpiadi invernali di Torino 2006; patroller alle Universiadi del 2007; patroller ai Campionati italiani disabili del 2008.

La formazione tecnica e sanitaria, fornita dalla Scuola soccorso piste Anpas “Pino Peirasso”, è riconosciuta e certificata dalla Regione Piemonte, secondo lo standard formativo regionale e la Legge Regionale 2/2009 che ha definito in maniera puntuale le conoscenze che l’operatore del soccorso piste deve avere per ottenere l’abilitazione.

Redazione


Spazio elettorale a pagamento elezioni amministrative 2016