Anpas-Servizio-Civile

Servizio civile, utimi giorni per le domande: 326 posti in Anpas Piemonte

TORINO 19 GIU.   Il 26 giugno, alle ore 14, scade il termine per la presentazione delle domande di servizio civile nazionale. Nelle Pubbliche Assistenze Anpas del Piemonte sono disponibili 326 posti per ragazze e ragazzi di età compresa fra i 18 e i 29 anni non compiuti. I settori di attività sono i servizi di emergenza 118 e di trasporto socio sanitario di tipo ordinario come servizi di accompagnamento per visite, terapie e dialisi. Un anno di crescita civile e formativa, di alto valore sociale ed educativo e di cittadinanza attiva.

Ad eccezione degli appartenenti ai corpi militari o alle forze di polizia, possono partecipare alla selezione i giovani, senza distinzione di sesso, che abbiano compiuto diciotto anni e non superato i ventotto anni (28 anni e 364 giorni) al momento della presentazione della domanda e in possesso dei seguenti requisiti: cittadini italiani, cittadini degli altri paesi dell’Unione europea, cittadini non comunitari regolarmente soggiornanti e non aver riportato condanne. La durata del servizio è di dodici mesi, 30 ore settimanali. Ai volontari in servizio civile nazionale spetta un assegno mensile di 433,80 euro.

I progetti di servizio civile nazionale in Anpas, approvati e finanziati, che riguardano l’ambito del socio sanitario sono: “Compagni nel viaggio” (44 posti), “Si viene e si va” (49 posti), “Strada facendo vedrai” (50 posti), “Un sorriso e una parola” (38 posti).

Tali progetti prevedono lo svolgimento di servizi socio-sanitari sia su pulmini sia su autoambulanze per quei cittadini che devono effettuare terapie come dialisi, trasporti interospedalieri, essere dimessi da ospedali o case di cura, frequentare centri diurni di socializzazione o riabilitazione. In molti casi gli utenti possono essere persone disabili che spesso necessitano di essere accompagnate negli spostamenti in quanto non autosufficienti o perché bisognosi di particolari accorgimenti durante la fase del trasporto.

I progetti di servizio civile in Pubblica Assistenza Anpas nel campo del soccorso di emergenza 118 sono: “Mi fido di te” (50 posti), “Dopo il viaggio” (49 posti) e “Vado al massimo” (46 posti). Questi progetti includono, oltre alla possibilità di effettuare i servizi sociali precedentemente descritti, anche l’impiego in servizi di emergenza urgenza 118.

I volontari in servizio civile saranno quindi impegnati nel ruolo di soccorritore in ambulanza e in tutte le mansioni concernenti le attività di emergenza e primo soccorso. I progetti prevedono l’inserimento e il tutoraggio dei volontari a partire da un’adeguata formazione certificata dalla Regione Piemonte e da un successivo periodo di affiancamento a personale più esperto.

Le lezioni teorico-pratiche riguarderanno, tra gli altri argomenti, la gestione dell’emergenza, la rianimazione, l’utilizzo del defibrillatore semiautomatico esterno, il trattamento del paziente traumatizzato, la comunicazione e la relazione d’aiuto. È possibile presentare una sola domanda di partecipazione per un unico progetto di servizio civile nazionale, da scegliere tra i progetti inseriti nel bando. La presentazione di più domande comporta l’esclusione dalla partecipazione a tutti i progetti. La domanda di partecipazione, indirizzata direttamente alla Pubblica Assistenza che realizza il progetto prescelto, deve pervenire alla stessa entro le ore 14 del 26 giugno 2017.

Al seguente link l’elenco completo delle sedi Anpas dove è possibile far domanda di servizio civile e la modulistica necessaria:

http://www.anpas.piemonte.it/2017/05/servizio-civile-nazionale-in-pubblica-assistenza-anpas-disponibili-326-posti-in-piemonte/

Redazione

Anpas-Servizio-Civile

Anpas Piemonte offre 326 posti per il servizio civile

TORINO 26 MAG – Opportunità di servizio civile nazionale in Anpas (Associazione nazionale pubbliche assistenze) per ragazze e ragazzi di età compresa fra i 18 e i 29 anni non compiuti. Anpas con oltre 2.700 posti si conferma il primo Ente in Italia. Nelle Pubbliche Assistenze Anpas del Piemonte sono 326 i posti disponibili. Si potrà presentare domanda entro le ore 14 del 26 giugno, i settori di attività sono iservizi di emergenza 118 e di trasporto socio sanitario di tipo ordinario come servizi di accompagnamento per visite, terapie e dialisi. Un anno di crescita civile e formativa, di alto valore sociale ed educativo e di cittadinanza attiva. Ad eccezione degli appartenenti ai corpi militari o alle forze di polizia, possono partecipare alla selezione i giovani, senza distinzione di sesso, che abbiano compiuto diciotto anni e non superato i ventotto anni (28 anni e 364 giorni) al momento della presentazione della domanda e in possesso dei seguenti requisiti: cittadini italiani, cittadini degli altri paesi dell’Unione europea, cittadini non comunitari regolarmente soggiornanti e non aver riportato condanne. La durata del servizio è didodici mesi, 30 ore settimanali. Ai volontari in servizio civile nazionale spetta un assegno mensile di 433,80 euro.I progetti di servizio civile nazionale in Anpas, approvati e finanziati, che riguardano l’ambito del socio sanitario sono: “Compagni nel viaggio” (44 posti), “Si viene e si va” (49 posti), “Strada facendo vedrai” (50 posti), “Un sorriso e una parola” (38 posti).

Tali progetti prevedono lo svolgimento di servizi socio-sanitari sia su pulmini sia su autoambulanze per quei cittadini che devono effettuare terapie come dialisi, trasporti interospedalieri, essere dimessi da ospedali o case di cura, frequentare centri diurni di socializzazione o riabilitazione. In molti casi gli utenti possono essere persone disabili che spesso necessitano di essere accompagnate negli spostamenti in quanto non autosufficienti o perché bisognosi di particolari accorgimenti durante la fase del trasporto. I progetti di servizio civile in Pubblica Assistenza Anpas nel campo del soccorso di emergenza 118 sono: “Mi fido di te” (50 posti), “Dopo il viaggio” (49 posti) e“Vado al massimo” (46 posti).Questi progetti includono, oltre alla possibilità di effettuare i servizi sociali precedentemente descritti, anche l’impiego in servizi di emergenza urgenza 118.

I volontari in servizio civile saranno quindi impegnati nel ruolo di soccorritore in ambulanza e in tutte le mansioni concernenti le attività di emergenza e primo soccorso. I progetti prevedono l’inserimento e il tutoraggio dei volontari a partire da un’adeguata formazione certificata dalla Regione Piemonte e da un successivo periodo di affiancamento a personale più esperto. Le lezioni teorico-pratiche riguarderanno, tra gli altri argomenti, la gestione dell’emergenza, la rianimazione, l’utilizzo del defibrillatore semiautomatico esterno, il trattamento del paziente traumatizzato, la comunicazione e la relazione d’aiuto.

È possibile presentare una sola domanda di partecipazione per un unico progetto di servizio civile nazionale, da scegliere tra i progetti inseriti nel bando. La presentazione di più domande comporta l’esclusione dalla partecipazione a tutti i progetti.

La domanda di partecipazione, indirizzata direttamente alla Pubblica Assistenza che realizza il progetto prescelto, deve pervenire alla stessa entro le ore 14 del 26 giugno 2017.

Elenco delle Pubbliche Assistenze coinvolte nel progetto “Compagni nel viaggio” (sociale) e numero di posti disponibili:

Croce Verde Casale (3); Servizio Radio Emergenza Grignasco (3); Gruppo Volontari Ambulanza del Vergante Nebbiuno (5); Novara Soccorso (5); Volontari Soccorso Cusio Sud-Ovest San Maurizio d’Opaglio (4); Croce Verde Gravellona Toce (3); Corpo Volontari del Soccorso Omegna (2); Corpo Volontari Soccorso Ornavasso (2); Squadra Nautica Salvamento Verbania (3); Croce Verde Verbania (2); Corpo Volontari del Soccorso Villadossola (4);

Volontari Assistenza Pubblica Ciglianese (3); Volontari del Soccorso Bassa Valsesia Serravalle Sesia (2); Pubblica Assistenza Trinese (3).

 

Elenco delle Pubbliche Assistenze coinvolte nel progetto “Si viene e si va” (sociale) e numero di posti disponibili:

Croce Bianca Acqui Terme (4); Croce Verde Alessandria (4); Croce Verde Arquata Scrivia (2); Croce Verde Cassano Spinola (2); Croce Verde Felizzano (2); Croce Verde Ovada (4); Croce Verde Stazzano (1); Avis Primo Soccorso Valenza (4); Croce Verde Villalvernia (1); Croce Verde Asti (5); Croce Verde Onlus Mombercelli (4); Croce Verde Montemagno (1); Croce Verde Nizza Monferrato (4); Croce Bianca Ceva (1); Volontari del Soccorso Dogliani (2); Gruppo Volontari del Soccorso Clavesana (2); Croce Bianca Fossano (4); Volontari Valli Monregalesi Villanova Mondovì (2).

 

Elenco delle Pubbliche Assistenze coinvolte nel progetto “Strada facendo vedrai” (sociale) e numero di posti disponibili:

Volontari Soccorso Sud Canavese Caluso (2); Vasc Volontari Assistenza e Soccorso Caravino (4); Ivrea Soccorso (2); Croce Bianca Orbassano (4); Croce Bianca Rivalta di Torino (3); Croce Verde Cascine Vica Rivoli (7); Croce Verde Bessolese Scarmagno (1); Croce Giallo Azzurra Torino (3); Croce Verde Torino (14); Croce Bianca del Canavese Valperga Canavese (2); Croce Verde Vinovo (3); Croce Bianca Volpiano (5).

 

Elenco delle Pubbliche Assistenze coinvolte nel progetto “Un sorriso e una parola” (sociale) e numero di posti disponibili:

Croce Verde Bricherasio (3); Croce Verde Cavour (3); Croce Verde Cumiana (4); Croce Verde None (4); Croce Verde Perosa Argentina (4); Croce Verde Pinerolo (6); Croce Verde Porte (4); Croce Verde Bagnolo Piemonte (2); Croce Verde Saluzzo (6); Croce Verde Saluzzo Sezione Sanfront (2).

 

Elenco delle Pubbliche Assistenze coinvolte nel progetto “Mi fido di te” (emergenza) e numero di posti disponibili:

Croce Verde Bricherasio (3); Vasc Volontari Soccorso e Assistenza Caravino (2); Croce Verde Cavour (3); Croce Verde Cumiana (2); Croce Verde None (2) Croce Bianca Orbassano (4); Croce Verde Perosa Argentina (2); Croce Verde Pinerolo (6); Croce Verde Porte (2); Croce Bianca Rivalta di Torino (3); Croce Verde Cascine Vica Rivoli (4); Pubblica Assistenza Sauze d’Oulx (1); Croce Verde Bessolese Scarmagno (2); Croce Verde Torino (6); Croce Bianca del Canavese Valperga C.se (2); Croce Verde Vinovo (3); Croce Bianca Volpiano (3).

 

Elenco delle Pubbliche Assistenze coinvolte nel progetto “Dopo il viaggio” (emergenza) e numero dei posti disponibili

Croce Bianca Acqui Terme (5); Croce Verde Alessandria (3); Croce Verde Arquata Scrivia (2); Croce Verde Cassano Spinola (2); Croce Verde Felizzano (4); Croce Verde Ovada (4); Croce Verde Stazzano (1); Avis Primo Soccorso Valenza (2); Croce Verde Villalvernia (1); Croce Verde Asti (4); Croce Verde Onlus Mombercelli (4); Croce Verde Montemagno (2); Croce Verde Nizza Monferrato (5); Croce Verde Bagnolo Piemonte (2); Croce Bianca Ceva (1); Volontari del Soccorso Clavesana (2); Volontari del Soccorso Dogliani (1); Croce Bianca Fossano (2); Croce Verde Saluzzo (2).

 

Elenco delle Pubbliche Assistenze coinvolte nel progetto “Vado al massimo” (emergenza) e numero dei posti disponibili:

Croce Verde Casale Monferrato (3); Servizio Radio Emergenza Grignasco (3); Gruppo Volontari Ambulanza del Vergante Nebbiuno (5); Novara Soccorso (5); Volontari Soccorso Cusio Sud-Ovest San Maurizio d’Opaglio (4); Volontari Soccorso Sud Canavese Caluso (2); Ivrea Soccorso (2); Croce Verde Gravellona Toce (3); Corpo Volontari del Soccorso Omegna (2); Corpo Volontari Soccorso Ornavasso (2); Squadra Nautica Salvamento Verbania (3); Croce Verde Verbania (2); Corpo Volontari del Soccorso Villadossola (2); Volontari Assistenza Pubblica Ciglianese (3); Volontari del Soccorso Bassa Valsesia Serravalle Sesia (2); Pubblica Assistenza Trinese (3).

Redazione

snow

Emergenza ghiaccio a Casale, parla il sindaco: ”Massima attenzione, evento rarissimo”

CASALE MONFERRATO (AL) 13 GEN – E’ direttamente il sindaco di Casale Titti Palazzetti, con un comunicato stampa ad  intervenire sull’emergenza ghiacchio,  chiedendo ai casalesi “la massima attenzione ai marciapiedi della città che, a causa di una sottilissima pioggia ghiacciata sono diventati altamente scivolosi e sdrucciolevoli. E’ tutta la notte che i mezzi spargisale sono in azione, ma essendo l’evento rarissimo, occorre stare molto attenti”.
Gli uomini del Comune hanno lavorato fin dal pomeriggio di ieri sulle strade e le operazioni stanno continuando. Durante la notte, in alcune zone come Salita Sant’Anna e le frazioni di Rolasco e Vialarda, sono state segnalate le maggiori criticità con gli stessi mezzi spargisale che si sono trovati in seria difficoltà per il manto stradale ghiacciato e dove il sale non ha fatto effetto fino alle 5 di notte. Tutte le zone sono state raggiunte dai soccorritori solo all’alba e dove si è reso necessario si è provveduto allo spargimento del sale a mano. Sale sui marciapiedi anche vicino alle scuole. Tutte le strade comunali sono percorribili, ma si raccomanda a pedoni e automobilisti la massima prudenza.

Redazione

(Repertorio)

La pioggia congelante flagella l’alessandrino: a26 chiusa e soccorsi difficili

ALESSANDRIA 13 GEN – Come previsto, nella notte la micidiale pioggia congelante ha colpito tutta la  provincia di Alessandria, causando numerosi gli incidenti, fortunatamente senza gravi conseguenze, soprattutto nelle zone di Novi Ligure, Trino Vercellese, sulla tangenziale di Casale Monferrato e a Felizzano. Molte le auto ferme sulla carreggiata, altre finite fuori strada; sulla A26 sono stati temporaneamente chiusi in entrata i caselli di Casale Monferrato Nord e Sud. Nel Casalese, in particolare a Vignale Monferrato, in due differenti servizi l’ambulanza medicalizzata non è riuscita a raggiungere le abitazioni da cui erano partite le chiamate di soccorso. Stop forzato anche per il mezzo proveniente da Asti, che cercava di arrivare a destinazione da un’altra strada. I pompieri, con un fuoristrada, hanno poi trasportato il personale sanitario, ma all’arrivo il medico non ha potuto far altro che constatare il decesso, per cause naturali, di un uomo di 63 anni.

Redazione

snow

Maltempo, è allarme piogga congelante sul basso Piemonte

TORINO 11 GEN – Ancora una spruzzata di neve di pochi centimetri è attesa domani sul Piemonte, ma il vero problema riguarderà la micidiale pioggia congelante prevista sul basso Piemonte. Il fenomeno, consueto nei Paesi dell’Est, avviene normalmente dopo numerosi giorni sottozero e l’arrivo improvviso di piogge che, a contatto col suolo, gelano all’istante. Questo fenomeno riguarderà  nelle prossime ore in particolare le valli alessandrine dello Scrivia e cuneese-alessandrina del Tanaro. Sul resto del Piemonte sono invece previsti nevischio e neve, con depositi modesti, un paio di centimetri. Venerdì 13 sarà invece caratterizzato da nevicate e tormente sui settori alpini in quota tra Torinese e Valle d’Aosta e sull’alta Ossola: le raffiche di vento a 100-120 chilometri orari  si spingeranno anche fino in pianura.

Redazione

enel

Una calamita sul contatore per pagare meno, guai per un ristoratore di Casale (AL)

CASALE MONFERRATO (AL) 15 SET – Un magnete contro il caro bolletta. L’ingegnosa trovata è costata una denuncia per furto aggravato ad un ristoratore 40enne di Casale: l’uomo aveva collocato un magnete sul contatore,  riducendo così artificiosamente il consumo di energia elettrica di circa il 70 per cento. La scoperta è stata fatta durante un sopralluogo dei tecnici dell’Enel. I Carabinieri che hanno sequestrato il dispositivo.

Redazione

fibra

Truffa informatica da 17 mila euro, i CC di Casale smascherano il ladro romeno

CASALE MONFERRATO (AL) 29 AGO – Grazie ad un un’ingegnosa truffa informatica un romeno di 35 anni, residente a Roma, era riuscito ad intascare indebitamente 17 mila euro, ma è stato scoperto e denunciato dai Carabinieri di Casale Monferrato (AL). Lo straniero era riuscito a impossessarsi di dati sensibili di una ditta con sede a Modugno(Foggia) e in rapporti d’ affari con una società di Casale: comunicando a quest’ultima un nuovo codice bancario per gli accrediti, il truffatore è riuscito a farsi girare i 17.000 euro. Immediata la segnalazione della ditta creditrice non vedendosi arrivare il denaro.

Redazione

tarta

Bloccato furgone con oltre 5 mila tartarughe sull’A26: sospetto traffico di animali

ALESSANDRIA 25 LUG – Fermano un furgone per eccesso di velocità e scoprono un traffico di tartarughe. E’ accaduto sulla A26, dove la Polizia Stradale ha bloccato un furgone con targa olandese che  trasportava oltre 5.500 tartarughe. Gli investigatori non escludono che l’episodio nasconda un traffico internazionale di testuggini. Il veicolo viaggiava in direzione Alessandria e trasportava una serie di scatole con 5.500 tartarughe d’acqua (per le quali c’è libero mercato) e 20 di terra, per un valore di circa 1.000 euro. Il 25enne olandese alla guida del mezzo, non essendo in grado di esibire i documenti richiesti per quel particolare tipo di carico, è stato denunciato. Le 20 tartarughe di terra sono state sequestrate.

Redazione

ph. sara marello

Un successo la II edizione di ‘Galleggia non galleggia’ a Casale (AL)

CASALE MONFERRATO (AL) 25 LUG –  Grande successo per la seconda edizione di “Galleggia non Galleggia” di Casale Monferrato, la goliardica competizione per imbarcazioni autoprodotte in cartone e scotch da imballaggi organizzata dagli Amici del Po con la collaborazione del Comune della Capitale del Monferrato e svoltasi domenica 24 luglio all’Imbarcadero di viale Lungo Po Gramsci. Probabilmente non è accurato stimare la cifra degli spettatori intervenuti all’evento, iniziato poco dopo le nove del mattino e protrattosi fino al tardo pomeriggio. Alcuni numeri tuttavia sono inoppugnabili e possono almeno in parte provare a raccontare la portata della manifestazione, una sfilata non competitiva sulle acque del “Grande Fiume”. Quarantasette imbarcazioni vi hanno preso parte, per un totale di oltre trecento tra costruttori e marinai. Quasi dieci volte tante sono state le persone che, anche solo per qualche minuto, hanno deciso di avvicinarsi alle acque del Po, magari semplicemente incuriosite dal gigantesco assembramento lungo la sua sponda destra, in particolare durante il pomeriggio, mentre imperversavano le discese cronometrate delle imbarcazioni costruite sul posto la mattina stessa.

Gli Amici del Po, onlus che si occupa dell’avvicinamento delle persone al fiume, della sua fruizione e della conoscenza delle sue tradizioni, ringraziano i tanti volontari che si sono adoperati alla splendida riuscita della manifestazione oltre alle istituzioni, i tanti sponsor e gli Opsa della Croce Rossa che hanno garantito ai marinai della domenica una pronta assistenza in acqua, in particolare in occasione dei naufragi.

Gli organizzatori ringraziano anche la giuria che ha valutato ogni carattere “non cronometrabile” della manifestazione. Il presidente, il giornalista Massimo Brusasco e gli altri componenti: il regista Max Biglia, la speaker radiofonica e giornalista Laura Gobbi, la cantante e presentatrice Selena Bricco e il disegnatore e fumettista Michele Melotti. Cercare un vincitore, in una kermesse che volutamente mette al bando l’agonismo, è sbagliato. Allora, prima di elencare i premiati, è importante sottolineare che tutti i partecipanti hanno ricevuto omaggi già al momento della loro iscrizione. Particolarmente apprezzate, e vero “biglietto da visita del territorio”, sono state le bottiglie del concorso enologico “Il Torchio d’Oro” offerte dal Comune di Casale.

Alcune barche hanno ben galleggiato. Diverse sono affondate a pochi metri dal via, altre a un colpo di remo dal traguardo. Solo per il fatto di essersi voluti mettere in gioco, tutti i partecipanti, senza retorica, sono da considerarsi in egual misura degni della vittoria.

Tra navi pirata, aeroplani, navicelle spaziali, bare, case galleggianti, slitte natalizie, asini galleggianti, dragoni, polli, galline, bottiglie di vino e auto di vario genere, con alcuni partecipanti particolarmente “agèe” e altri molto giovani, come le piccole Greta e Giada, di dieci e undici anni, questi sono stati i premiati dell’edizione 2016.

Migliori tempi di percorrenza: 1° Origami, 2° Il Lupo e la Lupetta di Po, 3° Costa Fatica.

Imbarcazione più bella: 1° I Pirati del Po, 2° Il Lupo e la Lupetta di Po, 3° Noi Insieme per Chernobyl.

Imbarcazione più originale: 1° Pourquoi Pas, 2° Tanto Spirito Reschiutim 3° Dugong Dugon.

Imbarcazione più brutta: 1° Banda Freedom, 2° Troppo Belli, 3° Natante Gnorante.

Equipaggio più simpatico/Migliori Travestimenti: 1° Banana Joe, 2° Grignolino Boys, 3° Veliero Templare.

Miglior Show/Performance: 1° Enterprise dal Munfrà, 2° Stupui, 3° Zombie Nation.

Tempo di galleggiamento minore: Brut e Bon.

Equipaggio proveniente da più lontano: Che Pacchia (Varese, Milano, Piacenza).

Equipaggio tutto in rosa: 1° Un Po di Natale, 2° Galline sul Po, 3° Che Pacchia.

A giorni saranno pubblicate sul sito www.amicidelpocasale.it le gallerie fotografiche dei due “Potografi” ufficiali: Sara Marello e Guido Strambio.

REDAZIONE

Gagliardi Premio d'Autore-2

Una alessandrina volerà a New York per il Premio d’Autore Città di Asti

ASTI 19 LUG –  Sarà Elisabetta Gagliardi con il brano “Una volta sola” a volare a New York al Festival della canzone italiana: è lei la vincitrice del Premio d’Autore Città di Asti che sul palcoscenico di Astimusica ha portato ieri sera ventisei cantanti. La solista ha 32 anni ed è di Alessandria: l’11 settembre, come ha ricordato il direttore della giuria Toni Vandoni (Radio Italia) al Teatro Millenium sarà tra i cinque italiani che si sfideranno, insieme ad altrettanti ragazzi americani, per arrivare primi al Festival della canzone italiana. Per ora, grazie al brano che ha eseguito in scena con il bassista Nicola Bruno, si aggiudica la targa del premio voluto da Associazione culturale Elinor e Comune di Asti. Seconda classificata Gloria Galassi di Cesena con “E sta a vedere che hai ragione tu”, terzo con “Non è mai tardi” Marco Previato di Trofarello (To).

Alla goriziana Margherita Pettarin è andata invece la targa “Musica e Solidarietà”: secondo il personale giudizio di Aldo Bergoglio (Associazione Progetto Sarah) la sua canzone, “Un momento”, è stata quella che ha emozionato di più. Nessun riconoscimento (ma molti incitamenti dal pubblico) per l’unica concorrente astigiana, Elisabetta Arpellino di San Damiano, tra i più giovani concorrenti in gara e in assoluto la più vicina alla città (chi ha fatto più strada è arrivato da Gela). Tra gli spettatori non sono mancati gruppi di fan che hanno animato la piazza con incitamenti e striscioni. Buona la qualità dei brani presentati, molto differenti tra loro come i loro esecutori (tra i 17 e i 60 anni di età). “Uno solo cantante andrà a New York, ma gli altri venticinque sono comunque meritevoli di attenzione” ha premesso Vandoni prima che si proclamasse il vincitore. Ai giovani artisti l’incitamento di Massimo Cotto, direttore artistico di Astimusica e componente della giuria: “La cosa più importante è avere talento e salire sul palco giorno dopo giorno. Alla fine la strada la trovi. Proprio come in questi anni è successo a tanti ospiti di Astimusica, da Max Gazzè ai Subsonica”.  Chi non canterà mai in pubblico, invece, è il sindaco Fabrizio Brignolo che, sollecitato dalla presentatrice Betty Martinelli, ha confessato dal palco: “Sono stonato, scapperebbero tutti. Meglio di no. Canto sotto la doccia, mi piacciono De Gregori e Vecchioni”.Risate dal pubblico, che aspetta di tornare in piazza Cattedrale il prossimo anno: il Premio d’Autore Città di Asti non si fermerà alla prima edizione.Artisti-1 Pettarin Musica e Solidarietà-3

 

La classifica

1) Elisabetta Gagliardi feat Nicola Bruno, “Una volta sola”

2) Gloria Galassi, “E sta a vedere che hai ragione tu”

3) Marco Previato, “Non è mai tardi”

4) Federica Arestia,“Suoni d’orchestre”

5) Clarissa Vichi, “Un fiore”

6) Elisabetta Arpellino, “ Settembre”

7) Marco Sentieri, “ La nuova generazione”

8) Margherita Pettarin, “Un momento”

9) Sara Magdalena, “ Non sono clandestina”

10) Giuseppe Torrente, “ Resto a sentire”

11) Francesco Misitano, “ Salvami”

12) Walter Piva, “ I passi del guerriero”

13) Valentina Nassano, “Piccoli dettagli di un amore”

14) Salvatore Golia, “Clochard”

15) Filippo Rossi, “La mia 500”

16) Loma, “La mia Isola”

17) Gionathan De Stradis, “Sei come musica”

18) Sara Bufi, “Per te”

19) Alfredo De Rogatis, “ La notte”

20) Mirko Oliva, “Abbracciami ancora”

21) Giulia Furgiuele, “Si amo musica”

22) Tony Riggi, “Emily”

23) Carlo D’Andrea, “Pagine”

24) Mauro Carrero, “Medea”

25) Marco Andreazzoli,“ Hai delle pietre negli occhi”

26) Iuri Bianchi, “Oltre la finestra…tu”

Stasera, intanto, il festival accoglierà in piazza Cattedrale Renzo Arbore e l’Orchestra Italiana: sarà grande musica. “La scaletta del concerto – anticipa Arbore coniuga il nuovo e l’antico suono di Napoli: voci e cori appassionati, girandole di assoli strumentali, un’altalena di emozioni sprigionate dalle melodie della musica napoletana che evocano albe e tramonti, feste al sole e serenate notturne, gioie e pene d’amore”.

Inizio alle 21.30 (biglietti a 50, 30 e 20 euro). Domani la rassegna chiude con Asti Live Band Music Contest, concorso per gruppi emergenti astigiani promosso dalla Confartigianato per i 70 anni di attività e curato da Associazione M.e.T.A. Ingresso libero.

Redazione