strip

Aids in Piemonte in diminuzione: sesso non protetto resta la prima causa

TORINO 29 NOV. – In Piemonte continua a scendere il numero delle persone che scoprono di aver contratto l’Hiv. Nel 2016 sono stati 255: il calo è costante da un decennio a questa parte. L’infezione da HIV riguarda prevalentemente gli uomini. Tra le donne le diagnosi sono in calo, in particolare tra le italiane che rappresentano nel 2016 il 9% dei casi in persone nate nel nostro Paese. Risulta in crescita costante, invece, il numero di persone che vivono con l’HIV in Piemonte, circa 9.000 all’inizio del 2017 (2 ogni 1.000 piemontesi). La frequenza di HIV risulta 3 volte maggiore tra gli uomini rispetto alle donne e in alcune classi di età è particolarmente alta: tra gli uomini piemontesi dai 45 ai 54 anni raggiunge lo 0,7% circa.

Nel 2016, i casi di nuova diagnosi di HIV negli stranieri sono 99. Anche l’andamento dei tassi di incidenza in questa parte della popolazione presenta un trend in riduzione. Si tratta prevalentemente di persone originarie di Paesi ad alta diffusione di HIV. La principale modalità di trasmissione dell’HIV in Piemonte sono i rapporti sessuali non protetti, questa modalità riguarda, nel 2016, il 97% dei casi totali.Negli ultimi 10 anni si osserva una crescita delle diagnosi attribuibili ai rapporti sessuali non protetti tra uomini. Una lieve riduzione si osserva, invece, per quanto riguarda le diagnosi riferibili ai rapporti eterosessuali non protetti tra gli italiani. Il tasso di incidenza più elevato (18 casi per 100.000) si registra tra i giovani di età compresa tra i 25 e i 34 anni, che rappresentano circa un terzo dei casi totali diagnosticati nell’ultimo anno.Nel 2016, sul totale delle 255 nuove diagnosi di HIV, 112 (44%) riguardano persone che hanno effettuato un test HIV risultato negativo in passato, di queste 58 (23% dei casi totali) lo hanno eseguito nei due anni precedenti la diagnosi di sieropositività per HIV.

Resta molto alto il numero di persone che arrivano tardi alla diagnosi, quando il loro sistema immunitario è già compromesso o quando si è già sviluppata la malattia (AIDS).Nel 2016, la diagnosi tardiva riguarda il 35% dei casi totali, valore che non si discosta in modo significativo da quanto rilevato negli ultimi cinque anni.

Redazione

 


 

banner-crossfit-04 Continue reading “Aids in Piemonte in diminuzione: sesso non protetto resta la prima causa” »

neve

Maltempo, da venerdì prima neve in pianura in Piemonte

TORINO 28 NOV. – Il freddo pungente di questi giorni propizierà nella giornata di venerdì la prima neve in pianura in Piemonte. Non saranno precipitazioni abbondanti, ma la neve al suolo potrebbe causare disagi soprattutto nelle zone collinari e sul cuneese, dove sono previsti gli accumuli più consistenti (fino a 30 cm) . Anche il capoluogo Torino sarà interessato da debole neve, soprattutto nella notte tra venerdì e sabato, aiutando in qualche modo l’abbattimento degli inquinanti nell’aria.

Redazione


 

mercatino_croce_verde

Mercatino della Croce Verde Torino a sostegno dello ”sci per tutti”

TORINO 22 NOV.   Sabato 2 e domenica 3 dicembre, dalle ore 10.30 alle ore 19, con orario continuato, si svolgerà il mercatino di Natale della Croce Verde Torino, presso la sede di via Dorè 4. All’interno del mercatino, realizzato dalle Dame Patronesse della Croce Verde Torino, i visitatori potranno scoprire tante curiosità e trovare gli oggetti più diversi. Inoltre, un ampio spazio sarà dedicato anche al settore alimentare con confezioni regalo di dolcezze e ghiottonerie dai risi pregiati a polente e legumi, dai vasetti di gustosa caponata ai panettoni, cioccolatini, torcetti, amaretti, frutta secca e molto altro.

Il ricavato dell’iniziativa natalizia contribuirà a finanziare il progetto “SciAbile 2017/2018”, di SciAbile Onlus, il cui obiettivo è permettere a persone con varie tipologie di disabilità di avvicinarsi allo sci e allo snowboard in maniera completamente gratuita. Grazie all’aiuto e all’insegnamento di maestri qualificati i partecipanti potranno beneficiare di tutti gli effetti positivi dello sport in montagna.

Il trasferimento sulle piste da sci della Via Lattea, anche per anche per quest’anno, verrà effettuato con i pulmini messi a disposizione dalla Croce Verde Torino insieme al personale volontario.

La Croce Verde Torino aderente all’Anpas, Associazione Nazionale Pubbliche Assistenze ha appena festeggiato i 110 anni di fondazione. Grazie ai suoi 1.356 volontari e 76 dipendenti effettua oltre 78mila servizi annui. Si tratta di trasporti in emergenza urgenza 118, prestazioni convenzionate con le Aziende sanitarie locali, assistenza sanitaria a eventi e manifestazioni sportive con una percorrenza di circa 1.280.000 chilometri. La Croce Verde Torino conta cinque sedi operative distaccate nei comuni di Alpignano, Borgaro-Caselle, Ciriè, San Mauro Torinese e Venaria Reale, dispone di 53 ambulanze, 3 mezzi attrezzati al trasporto disabili e 28 autoveicoli per servizi socio sanitari e di protezione civile. Dal 1907 insieme ai cittadini nello spirito di “Ci siamo sempre … Incontriamoci mai”.

Redazione

 

InaugurazioneR

Nuova ambulanza per la Cri Valle Stura, inaugurazione a Vinadio (CN)

CUNEO 8 nov.  La Croce Rossa Italiana Comitato Valle Stura inaugura sabato 11 novembre alle ore 15 presso il Revelin, all’interno del forte Albertino di Vinadio, una nuova ambulanza acquistata grazie al contributo della Fondazione CRT e da un lascito della Sig.ra Clementina Giverso in memoria del caro figlio Piero.
Sarà un momento molto importante per l’Associazione e per tutti i Volontari, permetterà di rinnovare il parco mezzi, andando a sostituire la vecchia ambulanza che ha garantito tredici anni di servizio con il nuovo mezzo 4×4 tecnologicamente avanzato e dotato di tutti gli strumenti utili per l’emergenza, permettendo di migliorare ulteriormente la qualità dei servizi svolti dai Volontari, garantendo un maggior conforto per i pazienti trasportati e soprattutto la possibilità di intervenire in luoghi accidentati ed impervi grazie alla dotazione di trazione integrale con quattro ruote motrici.
Importante sarà per la Croce Rossa condividere con tutta la popolazione, che è invitata calorosamente a partecipare, la giornata di festa perché è grazie alla gente comune che con piccoli e grandi gesti sostiene la Croce Rossa della Valle Stura e soprattutto nei momenti difficili non ha mai abbandonato, permettendo la continuità del servizio sul territorio.
Durante la cerimonia di inaugurazione don Beppe, amico e sostenitore da sempre della CRI, provvederà alla benedizione del mezzo. Seguirà rinfresco offerto dalle due panetterie di Vinadio.

Redazione

neve

Dopo la lunga siccità, in arrivo pioggia e neve sul Piemonte

TORINO 3 nov.  La lunga siccità che ha flagellato il Piemonte negli ultimi mesi ha le ore contate: a partire da sabato un’intensa perturbazione atlantica riuscirà ad abbattere il possente anticiclone che da mesi interessa la nostra regione. Nella giornata di domenica la pioggia inizierà a cadere copiosa e la neve farà la sua comparsa sulle Alpi inizialmente a quote basse, intorno ai 900-1000 metri, per poi risalire verso i 1500 metri nei giorni successi. Il maltempo durerà almeno fino a mercoledì e occorrerà monitorare torrenti e corsi d’acqua a rischio, visto che i terreni asciutti da mesi non riusciranno inizialmente ad assorbire le precipitazioni.

 

Redazione