mogherini

Olio tunisino, la Ue rincara la ‘dose’ : ‘Decisione presa in base all’attuale situazione del mercato’.

BRUXELLES 1 OTT – Nonostante il fiume di polemiche dei giorni scorsi, la Ue non fa marcia indietro sull’importazione straordinaria di olio tunisino annunciata dall’Alto rappresentante dell’Unione per gli affari esteri . Ma anzi rincara la dose, dicendo che la  decisione di facilitare l’export di 35mila tonnellate di olio d’oliva extra dalla Tunisia verso l’Ue “non è stata presa in maniera burocratica, ma tiene conto dell’attuale situazione di mercato”. É quanto spiegato da  Daniel Rosario,il  portavoce del commissario Ue all’agricoltura  Phil Hogan. “Quel che registriamo – ha aggiunto Rosario – è che gli stock attuali sono al minimo storico e una delle conseguenze potrebbe essere il rialzo dei prezzi finali, un aumento che potrebbe spingere i consumatori a cercare prodotti alternativi all’olio di oliva”. “Inoltre in questa situazione la propensione all’export delle imprese tende a diminuire e questo lascia il margine ad altri concorrenti di Paesi terzi per approfittarne”.  “Gli indicatori disponibili – ha concluso Rosario – ci dicono che la prossima campagna di raccolta 2015/2016 non sarà sufficiente perché gli stock dell’Ue raggiungano i livelli medi storici”.

Redazione

Bofrost

Bofrost apre a Settimo (TO) nuova sede con nuove assunzioni. Presto nuovo centro anche a Tortona (AL)

TORINO 30 SET – La Bofrost di Pordenone, leader nel settore dei surgelati a domicilio, apre una nuova sede a Settimo Torinese, che servirà la zona di Torino Nord fino alla Val di Susa. Attualmente nella filiale lavorano 15 persone, ma sono previste altre assunzioni. “L’apertura di Settimo – spiega Graziano Francescon, direttore marketing e acquisti di Bofrost Italia – rientra in un piano più ampio di riorganizzazione e crescita delle filiali che abbiamo in tutta Italia. Cerchiamo 5 persone per occuparsi delle consegne per cui, come da prassi aziendale, è prevista l’assunzione con contratto dipendente. Selezioniamo anche promoter per l’acquisizione di nuovi clienti: un’attività adatta a chi vuole un lavoro autonomo con opportunità di crescita”. “In due anni – conferma l’area manager di Bofrost Goffredo Gatti – abbiamo introdotto in Piemonte 30 nuovi venditori e 20 promoter. Stiamo anche potenziando la zona di Alessandria e dal prossimo anno inaugureremo una nuova filiale a Tortona, che andrà ad affiancarsi a quella già esistente di Casale Monferrato. Quindi cerchiamo personale anche per rafforzare quest’area”.

Redazione

Toro logo

Nuovo Filadelfia, partono i lavori: il 17 ottobre la prima pietra

TORINO 30 SET -La prima pietra dei lavori per la costruzione del nuovo stadio Filadelfia sarà posata il 17 ottobre prossimo, a quasi vent’anni dall’abbattimento: alle ore 11.30 della fatidica data inizieranno i lavori che nel giro di un anno faranno risorgere lo stadio del Grande Torino. Il progetto prevede un campo principale in erba naturale e uno secondario “ibrido”, sede degli allenamenti della prima squadra e campo da gioco del settore giovanile. Previsti anche la sede del club, una caffetteria, una foresteria e il Cortile della Memoria.

Redazione

chiamparino

Chiamparino plaude ai tagli alla Sanità di Renzi. ‘Positivo provvedimento su prescrizioni mediche’

TORINO 29 SET – “Ho appena sentito il ministro Lorenzin e ribadisco il giudizio positivo sul provvedimento sulle prescrizioni mediche. Porta tutele maggiori per i medici e un risparmio per il Sistema sanitario nazionale che verrà reinvestito in buona sanità”. Lo ha detto oggi in una nota il  presidente della Conferenza delle Regioni e Presidente della Regione Piemonte  Sergio Chiamparino. “Accolgo l’invito del ministro – ha aggiunto Chiamparino – a organizzare al più presto una conferenza Stato-Regioni per trovare un modo per garantire l’applicazione uniforme del decreto sul territorio nazionale”.
Redazione
MartínCáceres

Caceres, oltre alla patente perde anche la maglia della Juventus

TORINO 29 SET – L’ultima bravata al volante di Martin Caceres non è costata al calciatore soltanto la patente di guida, ma anche la maglia della prima squadra. Ad annunciarlo in una nota la Juventus, dove si spiega che il giocatore è stato multato ed escluso “temporaneamente” dalla prima squadra.  “Il comportamento rappresenta una grave violazione degli impegni assunti, oltre a ledere l’immagine della nostra società.”

Redazione

tgv

No Tav per difendere il vitigno Sauternes, i viticoltori d’oltralpe contro i nuovi Tgv di Hollande

TORINO 29 SET – “Giù le mani dal Sauternes”. Non sono per nulla d’accordo i viticoltori francesi al via libera del governo socialista di Francois Hollande alle nuove linee ferroviarie ad alta velocità (Tgv) Bordeaux-Tolosa e Bordeaux-Dax, che passerà in una terra celebre per i suoi vitigni. I lavori per la realizzazione di questo tratto  Tav potrebbe infatti mettere a rischio il microclima dove crescono le uve di Sauternes, uno dei vini bianchi dolci più noti al mondo. Se il governo francese assicura che  nemmeno una vite verrà strappata alla terra, la questione sollevata dai viticoltori rimane sul tavolo:  la ferrovia dovrà   passare infatti nella valle del  torrente Ciron, un affluente della Garonne; e i 173 viticoltori del luogo temono un impatto negativo sul microclima locale, con una modifica delle falde acquifere che formano il torrente. Nella zona, l’acqua fredda del Ciron, gettandosi in quella più calda della Garonne, produce al mattino una nebbiolina che umidifica in modo naturale le uve. Se tutto questo venisse meno, i viticoltori temono di dover rinunciare all’Aoc (Appellazione di origine controllata). In queste campagne le viti danno da vivere a circa duemila persone.

Redazione

polizia

Nuova rapina in villa ad Asti: 2 anziani sorpresi dai ladri davanti alla tv

ASTI 29 SET – Nuova rapina in villa nella notte nell’astigiano e ancora una volta come vittime due anziani. Nella zona nord di Asti tre ladri, probabilmente dell’est europeo, hanno fatto irruzione mentre i due  coniugi di 84 e 76 anni , stavano guardando la tv. Dopo averli chiusi a chiave nel salotto, rapinatori hanno svuotato la cassaforte e sono fuggiti a bordo dell’auto del figlio della coppia. Solo alcune ore più tardi la coppia è riuscita a liberarsi e a dare l’allarme. L’auto è stata  recuperata nella notte a Govone (CN). Indaga sul fatto la Questura di Asti.

Redazione

perù

Perù, contadini protestano contro la miniera cinese e la polizia spara: 3 morti e 17 feriti

LIMA 29 SET – La polizia peruviana avrebbe anche aperto il fuoco contro i contadini della regione  centromeridionale Apurimac in protesta contro il progetto di una miniera di rame. Drammatico il bilancio dello scontro: almeno 3 persone sono state uccise e altre 17 ferite. Si stima che il business di questa miniera, di  proprietà cinese, sia di 7,4 miliardi di dollari. I manifestanti erano entrati in un’area della miniera di Las Bambas, da qui l’intervento brutale delle forze dell’ordine. Fonti ospedaliere rendono noto che 3 dei feriti sono in condizioni critiche.

Redazione

mexico

In 150 in un camion frigo per 14 ore per entrare negli Usa dal Messico

CITTA’ DEL MESSICO 28 SET – Non si ferma il flusso di migranti verso gli Usa dalla frontiera col Messico: le autorità messicane hanno bloccato nei giorni scorsi un camion che trasportava 150 migranti centroamericani nello scompartimento freezer. Il gruppo era composto da 110 guatemaltechi, 27 salvadoregni, 10 honduregni, due dominicani e un ecuadoriano: tra di loro anche alcuni minori.  I migranti sarebbero rimasti rinchiusi per 14 ore all’interno dello scompartimento senza bere nè mangiare, in balia di 4 trafficanti, che sono stati arrestati. Alcuni dei migranti hanno raccontato di aver pagato tra i due e i tre mila dollari ai trafficanti per essere portati fino alla frontiera con gli Stati Uniti.

Redazione

(Repertorio)

Ancora guai alla guida per Caceres, la sua Ferrari contro una fermata del bus

TORINO 29 SET – Ancora una disavventura automobilistica per il calciatore della Juventus  Martin Caceres: nella notte a Torino, dopo la mezzanotte, il giocatore si è schiantato con la sua Ferrari contro una fermata del bus, senza riportare ferite. Sottoposto all’alcoltest dalla polizia stradale, è risultato con un tasso superiore  ai limiti di legge e gli è stata ritirata la patente. Sempre Casares, nel marzo 2013, nel centro di Torino, finì con la sua aumobile dentro una fermata della metro.

Redazione