giove

Due serate mozzafiato con Giove e Venere: domani il meglio della spettacolare congiunzione astrale

TORINO 30 GIU – Dopo la spettacolare triangolazione con la Luna dello scorso 20 giugno, Giove e Venere ci regaleranno due serate speciali da passare con lo sguardo rivolto al cielo: i due astri saranno infatti ‘vicinissimi’ e ben visibili, anche a occhio nudo, già dopo il tramonto. Da giorni spiccano nel cielo, sempre più vicini, e oggi e domani raggiungeranno la distanza minima nella costellazione del Leone. ”Lo spettacolo è assicurato”, osserva l’astrofisico Gianluca Masi, responsabile del progetto Virtual Telescope, che trasmetterà l’appuntamento in diretta streaming dalle 21 dell’1 luglio su www.ansa.it/scienza. ”La congiunzione tra i due pianeti si compie tra oggi e domani – spiega Masi – e la distanza minima, inferiore al diametro della Luna piena, si avrà domani mattina alle 11.20, quindi Venere passerà oltre. Il momento ideale per osservare i due pianeti in tutto il loro splendore sarà verso le 21.30 di domani, da una postazione con l’orizzonte sgombro”. Ma saranno perfettamente visibili. Nessuna paura di sbagliare: Giove e Venere saranno come due luci, visibili a Ovest, piuttosto bassi. ‘Con un piccolo telescopio – conferma Paolo Volpini, dell’Unione astrofili italiani (Uai) – si potranno vedere anche i satelliti di Giove e la falce di Venere. Le congiunzioni non sono così rare, ma questa è particolare, perchè i pianeti sono vicinissimi”. A completare lo spettacolo ci sarà anche la Luna, ad est , sorgerà quasi piena dalla parte opposta del cielo.

Redazione

Il segretario del Pd Davide Gariglio

Firme false, è bagarre tra Chiamparino e Cota

TORINO 30 GIU – A poco più di una settimana dal fatidico pronunciamento del Tar il 9 di luglio, la vicenda delle firme false a sostegno della lista del Pd e di ‘Chiamparino Presidente’ alle passate elezioni regionali entra nel vivo, come conferma il duro scambio di battute tra l’attuale presidente del Piemonte Sergio Chiamparino e l’ex Governatore leghista Roberto Cota. ‘’Quando ci sarà la decisione, se spazza via ogni ombra sulla legittimità formale della mia candidatura e della mia elezione – ha detto stamattina a margine del Consiglio Regionale Chiamparino – andremo avanti’’. E ha poi ribadito che se i magistrati non spazzeranno ogni ombra, è pronto a lasciare, ma anche a ripresentarsi al giudizio degli elettori. E poi ecco l’attacco diretto a Cota: “Farò l’esatto contrario di ciò che ha fatto il mio predecessore Roberto Cota: mettendo la poltrona e il ruolo davanti a tutto, Cota ha gettato il Piemonte nell’incertezza per quattro anni’. L’ex Governatore leghista, già nella giornata di ieri, aveva replicato alle provocazioni di Chiamparino, ricordando come il voto della passata legislatura fu annullato per questioni ben meno rilevanti di quelle che oggi inguaiano il Pd. ‘’ Allora – ha ricordato Cota – non si trattava di firme false a corredo delle liste,ma di irregolarità rispetto all’accettazione di alcune candidature di una lista collegata; nel caso di Chiamparino,invece, pesanti  irregolarità riguardano proprio le firme a corredo del suo ‘listino’, quello  del Presidente, e anche della Lista del Pd’. E sull’attaccamento alla poltrona, Cota, che da oltre un anno ha ripreso la propria professione di avvocato, è lapidario. ‘’Chiamparino non è attaccato alla poltrona? Proprio lui che il sedere dalla poltrona non lo ha mai staccato? Proprio lui che ha chiesto di farsi nominare alla Compagnia di San Paolo garantendo che non avrebbe fatto più politica,  pur di avere una poltrona?….Per favore!’’. Consultando la biografia di Chiamparino su Wikipedia, alla voce ‘professione’, in effetti,  altro non si legge se non ‘dirigente di partito’.

Per quanto riguarda l’oggetto della contesa e cioè il corpus di firme sotto al vaglio del Tar, le indiscrezioni in questi mesi si sono sprecate: firme uguali ma siglate da mano diversa , elenchi di firme presentate in ordine alfabetico ed anche firme in cui al posto del cognome è finito per ‘’errore’’ il luogo di residenza. Tutti elementi che evidentemente indicano come su questi elenchi qualcosa non torni.  Eppure ancora oggi il segretario regionale del Pd Davide Gariglio ha assicurato che sulle firme, tutt’al più sarà stata commessa qualche irregolarità.  ‘”Siamo convinti di avere la ragione sostanziale – ha detto il segretario Pd – , e dubitiamo fortemente che si possa parlare di firme false. Si potrà forse parlare di irregolarità, ma nessuno nel Pd è fabbricatore di false firme”. Le foto dei moduli che sono circolate on-line e su alcuni magazine smentirebbero la tesi del leader del Partito Democratico. E su proprio su questo tema è ancora Cota ad andare giù duro. ‘ La caratteristica della sinistra è sempre la stessa, creare una realtà, parallela fondata sulla doppia morale e sull’ipocrisia. Sono sempre convinti di essere al di sopra di tutto e di tutti, sempre dalla parte del giusto, sempre in buona fede.Sono convinti di farla sempre franca e con ogni mezzo”.

Redazione

polizia

Presa a Novara banda di romeni che ha saccheggiato la Raffineria Cusiana (VB)

VERBANIA 30 GIU – La Polizia ha arrestato nove romeni, provenienti dalla Lombardia ma senza fissa dimora, che in due notti successive hanno rubato 10  tonnellate di alluminio alla Raffineria Cusiana di Verbania. Tutti sono accusati di associazione a delinquere, furto e ricettazione. Dopo il primo furto avvenuto nella notte tra il 19 e il 20 giugno, le forze dell’ordine hanno sospettato che i malviventi potessero tornare per completare il colpo: la notte successiva, infatti, la Polizia è riuscita ad intercettare  i nove ladri, che con due camion e un’auto avevano appena prelevato altro materiale dalla ditta. La banda, inseguita, è stata fermata sull’autostrada A26, all’altezza della barriera di Arona (Novara). I nove romeni, di età compresa tra i 25 ed i 45 anni, sono ora rinchiusi nei carceri di  Novara, Vercelli e Verbania.

Redazione

ambulanza

Caldo, a Torino è già allarme ozono. E da venerdì si sfioreranno i 40 gradi

TORINO 29 GIU – L’ondata di caldo estivo è ormai arrivata anche sul Piemonte e a Torino si sono verificati i primi superamenti del livello di ozono, che si ripeteranno nei prossimi giorni. Si  raccomanda pertanto di evitare attività ricreative con esercizio fisico intenso all’aperto nei luoghi soleggiati, di evitare lavori faticosi all’aperto nelle ore più calde (indicativamente tra le 11 e le 17) e di effettuare pause in zone o strutture ombreggiate. Ai soggetti più sensibili (bambini, anziani, cardiopatici, asmatici o persone affette da malattie dell’apparato respiratorio) si rammenta inoltre di evitare la permanenza all’aria aperta nei luoghi soleggiati. Massima cautela da venerdì: a Torino e in altre località del Piemonte si potrebbero infatti sfiorare i 40 gradi.

Redazione

MartyMcFly

Dal 1 luglio a Settimo (TO) scatta la ‘Ritorno al futuro’ mania: 100 giorni dedicati alla trilogia cult anni ’80

TORINO 29 GIU – Per oltre 100 giorni a Settimo Torinese sarà ‘Ritorno al futuro’ mania. Partirà infatti col 1 luglio una grande rassegna interamente dedicata alla trilogia di film cult degli anni ’80 interpretato da Micheal J. Fox alias Marty McFly. Fino al 15 novembre prossimo, presso  l’Ecomuseo Frediano, sarà possibile visitare la grande mostra dedicata ai 30 anni del primo  ‘Ritorno al Futuro’: 80 cimeli originali della trilogia cult e di altri film dedicati ai viaggi nel tempo, concerti, proiezioni e anche la possibilità di un giro sulla Delorean. La mostra rientra nel programma del Festival dell’Innovazione e della Scienza della Città di Settimo. Fra i tanti cimeli della mostra, organizzata da Back To The Future Museum Italia e Andy’s Toys World, anche la tuta antiradiazioni che Marty ha indosso al momento dell’attentato dei terroristi libici che lo porterà poi nel passato, una delle sue scarpe da ginnastica luminose e la camicia western che lo trasforma in cow boy nel terzo capitolo. Nell’ambito del Festival dell’Innovazione e della Scienza, in programma dal 19 al 25 ottobre, la giornata del 21 ottobre 2015, quella in cui Marty e Doc vanno nel futuro nel secondo film della serie, sarà dedicata al tema della ‘time machine’ affrontato dal punto di vista scientifico.

 

Redazione

cc

Leinì, dal campo nomadi spuntano 40 mila euro in gioielli: le foto sul sito dei CC

TORINO 29 GIU – Il blitz dei Carabinieri nel campo nomadi di Leinì ha fatto venire alla luce un piccolo tesoro : gioielli per 40mila euro di valore, 5mila euro in contanti e profumi. Un vero ‘tesoretto’, ma di provenienza illecita,  ovvero frutto di furti. Il materiale è stato sequestrato e fotografato dagli uomini dell’Arma: le immagini della refurtiva  verranno pubblicate sul sito internet www.carabinieri.it per il riconoscimento da parte dei proprietari.  Una coppia di coniugi italiani di 44 anni del campo nomadi è stata denunciata.

Redazione

 

isis

Attacco terroristico in Francia: ritrovata testa mozzata con scritte in arabo

TORINO 14 GIU – Ritorna in Europa l’incubo terrorismo islamico: in mattinata a Saint-Quentin-Fallavier, nell’Isere, nella regione del Rodano-Alpi, a circa 30 km da Lione, un gruppo terrorista ha fatto irruzione in uno stabilimento di gas della Air Products, provocando un morto ed alcuni feriti.  Un uomo sarebbe entrato nello stabilimento con una bandiera jihadista ed avrebbe provocato un’esplosione. All’ingresso le forze di polizia hanno trovato una persona  decapitata: la testa mozzata, trovata infilzata sulla recinzione dello stabilimento, è ricoperta di scritte in arabo.  Per l’attacco è stato fermato un uomo di circa 30 anni, già noto ai servizi della Direzione centrale per le informazioni interne. Un secondo uomo sarebbe in fuga ed è tuttora ricercato dalle forze di sicurezza francesi.  L’attentato di Lione ”è stato di natura terroristica” ha confermato poco fa  il presidente francese  Francois Hollande in una dichiarazione alla stampa a Bruxelles. Hollande ha convocato per le 15 un Consiglio di difesa. L’attacco all’impianto di gas industriale sarebbe stato condotto per provocare un’esplosione, secondo quando affermato dallo stesso presidente francese. Sul piede di guerra la leader del Front national Marine Le Pen, che invoca  “misure decise,  forti e immediate per abbattere l’islamismo”. “Adesso le grandi dichiarazioni devono finire, –  ha esortato la Le Pen –  è il momento dell'”azione. Nulla è stato fatto per anni contro il fondamentalismo islamico”.

Redazione

Campo zingari del torinese (repertorio)

Due minorenni zingari rubarono 150 mila euro in gioielli:denunciati dai CC

TORINO 25 GIU – Due nomadi di 13 e 14 anni, residenti nei campi di Collegno e di strada Aeroporto, sono stati identificati e denunciati dai Carabinieri dopo due mesi di indagine su un furto durante il ponte del 25 aprile, quando i due minorenni rubarono gioielli per 150mila euro nell’appartamento di un imprenditore edile del centro di Torino.  I due erano entrati nell’appartamento forzando la porta di ingresso al secondo piano di un condominio.

Redazione

Pellice 2011

Torinese 63enne trovato cadavere lungo il Pellice: era senza vestiti

TORINO 25 GIU – Il corpo senza vita di un uomo di 63 anni di Torino è stato trovato ieri sera da un pescatore a Villafranca Piemonte(TO) lungo le rive del torrente Pellice: l’uomo era nudo. La zona lungo il Pellice in estate è molto frequentata da bagnanti, anche nudisti, soprattutto nella zona di frazione Mottura, dove è stato rinvenuto il corpo. La sua auto è stata trovata posteggiata poco distante e regolarmente chiusa a chiave. Secondo i primi riscontri sarebbe morto per un malore, forse una congestione.

Redazione

mosquito

Lotta alle zanzare con personale Ipla a Grugliasco (TO)

GRUGLIASCO 24 GIU – Nei prossimi giorni, per la prima volta, i plessi scolastici di Grugliasco saranno visitati dall’IPLA (Istituto per le Piante da Legno e per l’Ambiente) per eventuali misure di contrasto allo sviluppo delle zanzare sul territorio di
cittadino, nell’ambito del progetto co-finanziato dalla Regione Piemonte. Gli interventi non saranno limitati solo alle scuole, ma l’IPLA li estenderà anche ad altri siti sensibili individuati di volta in volta, anche in funzione delle segnalazioni ricevute dal numero verde o sul sito dell’organizzazione inseriti alla pagina: http://www.comune.grugliasco.to.it/citta/ambiente/igiene/lotta-alle-zanzare-campagna-2014.html

Redazione