IMG_20140826_121641_edit

Cadavere saponificato ritrovato su una spaggia in Costa Smeralda

OLBIA 30 GEN – Mistero in Costa Smeralda:  un cadavere quasi saponificato dalla lunga permanenza in acqua è stato ritrovato in serata su una spiaggia di Baia Sardinia (OT). Sul luogo del ritrovamento sono intervenuti i Carabinieri di Porto Cervo e di Olbia. Sono in corso indagini per l’identificazione del corpo,che non presenterebbe segni di violenza. Si stanno facendo verifiche con  persone recentemente scomparse sull’Isola. La Procura di Tempio Pausania ha disposto l’autopsia,da cui potrebbero emergere nuovi elementi utili alla risoluzione del caso.

Redazione
toga

Crolla la fiducia nella magistratura, al top invece Marina e CC

TORINO  30 GEN –  Crolla la fiducia degli italiani nella magistratura. Il sondaggio effettuato dall’Eurispes non lascia dubbi: il crollo dei consensi è di 12,6 punti, con la percentuale dei cittadini che si fidano dell’autorità giudiziaria che passa dal 41,4% del 2014 al 28,8% del 2015. E la  quota di cittadini che non ripongono fiducia nella magistratura non va meglio, passando dal 54,8% del 2014 al 68,6% dell’ultimo rilevamento.  Le toghe probabilmente pagano lo scotto di sentenze choc, ‘doppipesismi’ nei giudizi e privilegi da ‘casta’ che negli ultimi tempi hanno conquistato la ribalta delle cronache. Grande fiducia da parte del cittadino invece per coloro che devono garantire la sicurezza e la difesa del Paese: al top del gradimento ci sono infatti la Marina Militare e i Carabinieri.  La Marina, con un +5,8% rispetto all’anno scorso, è la forza armata che raccoglie i maggiori consensi, con il 73,5%. Tra le forze di polizia, l’Arma dei Carabinieri si conferma il Corpo  più amato, con il 73,4% dei consensi e un aumento rispetto all’anno precedente di 3,5 punti percentuale.

Redazione

Renzi-DUrso

Il 27/mo rapporto Eurispes fotografa un Paese in ginocchio

TORINO  30 GEN – Lo Stato sopravvive nutrendosi dei propri cittadini, il 47% degli italiani non riesce ad arrivare a fine mese con le proprie entrate e il 45% si trasferirebbe all’estero se potesse farlo.  E’ un Paese in ginocchio quello fotografato dal  27/mo Rapporto Italia dell’Eurispes. L’Italia continua ad essere bloccato da uno Stato inefficiente ed invadente,  e il tanto atteso decollo dell’economia e degli occupati continua a slittare anno dopo anno. ‘’Che cosa accadrà – ha denunciato il presidente di Eurispes Gian Maria Fara nel corso della presentazione del Rapporto – quando lo Stato non avrà più nulla di cui nutrirsi? Mentre l’economia va a rotoli e la società vive un pericoloso processo di disarticolazione, assistiamo al trionfo di un apparato burocratico onnipotente e pervasivo, in grado di controllare ogni momento e ogni passaggio della nostra vita”. Ecco da dove arriva l’allontanamento dalle istituzioni dei cittadini italiani e il loro giustificato pessimismo. Dalla analisi Eurispes emerge come l’Italia continui ad essere un malato grave, con la disoccupazione come primo problema da risolvere.

 

Redazione

sala

Scoperto dalla Finanza falso dentista a Borgomanero (NO)

BORGOMANERO (NO) 29 GEN – Aveva 80 clienti,ma non un valido titolo per esercitare l’attivita’ di dentista. Per questo motivo la Guardia di Finanza di Novara ha denunciato per esercizio abusivo della professione un odontotecnico che per vent’anni ha operato come dentista a Borgomanero. L’uomo si e’ giustificato esibendo un titolo di studio conseguito all’estero,privo pero’ di valore in Italia. Le apparecchiature e le attrezzature utilizzate per l’attivita’ illecita sono sequestrate nel  blitz dalle Fiamme Gialle. Da un’ attenta indagine tributaria e’ emersa da parte dell’uomo di un’evasione fiscale di circa 140 mila euro.

 
Redazione
Pian del Frais (TO)

Da stasera neve anche in pianura, ma migliora già domattina

TORINO 29 GEN – Neve in arrivo su Torino e in molte zone del Piemonte. Dalla serata di oggi si assisterà ad un graduale aumento della nuvolosità su tutto il Piemonte, con nevicate diffuse, anche in pianura,  ma non di forte intensità. A Torino dovrebbe nevicare tutte la notte, a partire dalle ore 20, ma con accumuli modesti. Già dalla mattinata di domani è previsto infatti un miglioramento e rispunterà il sole. Sarà comunque opportuno guidare con prudenza in concomitanza della nevicata e soprattutto nella mattina di domani per il rischio gelate.

Redazione

snow

Si stacca slavina, chiusa SS21 – Colle della Maddalena (CN)

TORINO 29 GEN – Per il distacco di una slavina è stata chiusa statale SS 21 del Colle della Maddalena  nel tratto tra Argentera e il confine con la Francia. Lo rende noto l’Anas, precisando che la chiusura va dal km 56,800 al km 59,700. Personale dell’Anas è al lavoro per pulire la strada.

Redazione

rivoli

Sequestrati 6mln di beni al ‘boss’ che imbarazzò i vertici del Pd rivolese

TORINO 29 GEN – Ammontano a circa 6 milioni di euro i beni (società edilizie, immobili, conti correnti, auto, polizze vita e buoni postali) confiscati a Salvatore Demasi, detto Giorgio, ritenuto capo indiscusso della ‘ndrangheta di Rivoli e attualmente in carcere per una condanna a 14 anni per associazione per delinquere di stampo mafioso. La notizia è stata resa nota dalla DIA ( Direzione Investigativa Antimafia), che precisa di aver eseguito il decreto emesso dal tribunale nei confronti del boss 71enne. Durante l’inchiesta ‘Minotauro’ , che portò all’arresto di De Masi e di altri esponenti della ‘ndrangheta attiva nel torinese, vennero alla luce molte relazioni tra i ‘boss’ e la politica. Su Rivoli, De Masi ebbe contatti, risultanti dalle intercettazioni dell’inchiesta, con due big del Pd locale:  il due volte sindaco e oggi consigliere regionale del Pd,  Nino Boeti,  ed il parlamentare, sempre del Pd,  Mimmo Lucà. Entrambi di origini calabresi, i due politici spiegarono ai tempi dell’indagine di non aver mai sospettato del ruolo criminale di De Masi e di conoscerlo come persona per bene. Dalle indagini della magistratura, del resto, non emerse  nulla di penalmente perseguibile, a differenza di altri politici del torinese condannati per collusione mafiosa.

Redazione

porto di genova

Grazie all’export del Nord-ovest, porto di Genova da record

GENOVA 28 GEN – Nonostante la crisi, il porto di Genova continua a macinare successi ed il 2014 sarà ricordato come l’anno del record storico per la movimentazione di container, raggiungendo quota 2.172.944 teu, segnando un aumento del 9,3% e superando di oltre 110 mila teu il precedente primato. Questo il dato ufficiale diramato dall’Autorità portuale. Il successo si spiega con la crescita delle esportazioni nell’area nord-ovest del Paese e quindi anche del Piemonte. Accanto al record dei container si registra una crescita complessiva dei traffici con un aumento del 4,8% che ha portato il porto ligure a sfiorare i 52 milioni di tonnellate (51.934.088). Sensibile l’incremento dei container pieni (+12,7%) così come si conferma l’aumento (+9,4%) delle esportazioni e quello dell’import (+14,7%) con un superamento degli imbarchi rispetto agli sbarchi per 2,93 milioni di tonnellate. Crescono nel 2014 anche i camion e i traghetti che trasportano merci e mezzi, che segnano un aumento del 2,9%, aumentano del 5,2% i traffici delle Autostrade del mare. La merce convenzionale, infine, registra una crescita del 20,7%.

Redazione

amal

Lady Clooney difende il genocidio armeno a Strasburgo

TORINO  28 GEN – Sarà ‘Lady Clooney‘, al secolo Amal Alamuddin, a rappresentare il gioverno armeno alla  Corte di Strasburgo sulla delicata questione del genocidio armeno, mai riconosciuto dalla Turchia. La nota avvocatessa dei diritti umani e novella sposa del divo di Hollywood George Clooney sarà impegnata nel processo che vede imputato un cittadino turco che ha negato il genocidio armeno in Svizzera. La sede della Corte sarà assediata, oltre che dalla stampa, da circa 200 armeni che chiedono il riconoscimento del genocidio del 1915.

Redazione

sestriere

In Via Lattea si può sciare a ‘cuor leggero’, oltre 20 i defibrillatori attivi

TORINO 28 GEN – Sul territorio dell’Unione Montana dei Comuni Olimpici della via Lattea, si può sciare ‘a cuor leggero’. Sono infatti attivi oltre 20  defibrillatori semiautomatici da esterno di proprietà della pubblica amministrazione,  che si aggiungono a quelli delle strutture private. Nel solo Comune di Sestriere ce ne sono 7 di cui 5 al Colle, 6 a Cesana Torinese, 3 sul territorio di Pragelato, 1 a Claviere, in centro paese sulla via principale all’esterno dell’ufficio del turismo. Defibrillatori anche a Sauze di Cesana e a Sauze d’Oulx. Accanto all’aumento dei defibrillatori, si stanno moltiplicando i corsi di abilitazione al loro utilizzo. Anche la cittadinanza ha dato il proprio contributo per formare una rete di persone abilitate a  dare immediato soccorso a chi ne avesse bisogno.

 

Redazione